Una casa che gioca sulla trasparenza e sulle fughe prospettiche

Realizzati su misura al centimetro, spazi permeabili per una casa dalle candide nuance

L'accesso all’appartamento si trova nella zona notte, mentre la zona giorno è al livello più alto. Una scelta inconsueta, che permette di sfruttare la veranda e la terrazza al piano superiore, e rispetta la privacy della camera: dal breve disimpegno d’ingresso si accede subito alla scala. I primi gradini si allungano nel sottoscala trasformandosi in scrivania e mensola, utili per l’angolo studio.

L'impianto originario, due unità indipendenti di dimensioni contenute (per un totale 75 mq) e su due livelli, è stato radicalmente modificato dedicando a zona notte il terzo piano con ingresso principale e a zona giorno il quarto piano, che amplia la sua superficie grazie a una veranda coperta di 20 mq, trasformata in giardino d’inverno, e alla terrazza di 70 mq.
L’intervento, attentamente calibrato sulle esigenze di un single, ha realizzato un’area notte di massima funzionalità, individuando zone d’uso ben organizzate. Attorno al letto, disposto centralmente nello spazio, troviamo la cabina armadio attrezzata e lo spazio lavanderia, due ambienti chiusi alla vista, mentre il bagno è risolto per comparti funzionali. Parzialmente aperte sulla camera da letto, la zona doccia e l’area lavabo, quest’ultima attrezzata per il trucco, sono definite da pareti in vetro opalino bianco.
Chiuso dalla porta in vetro, un piccolo vano dotato di finestra ospita vaso e bidet. Questo spazio è anticipato dal disimpegno verso la zona letto, completo di mobile contenitore.
Dall’ingresso, la scala con struttura in acciaio e gradini in vetro è illuminata da luci led segnapasso incassate a parete. Spazio fluido e aperto, la camera è completata dalla libreria in muratura e dall’angolo studio, e si caratterizza per la forte compenetrazione con la zona bagno.
Domina il candore di materiali e finiture, mentre le fughe luminose prospettiche dei controsoffitti dilatano lo spazio. Le tonalità bianco ghiaccio contrastano con la boiserie in legno Merbau e il rivestimento in ardesia della doccia, che prosegue a pavimento in lastre tagliate a doghe con fughe riempite a malta.
L’illuminazione è studiata su tre livelli: uniforme e simile a quella diurna, puntuale a spot per gli specchi e la lettura, soft per creare un’atmosfera rilassante. 

Le piante del progetto

Scheda progetto
Progetto e direzione lavori
Architetto Pierluigi Maurizi
Supervisione amministrativa
Arch. Paolo Torresan
Fotografie
Fabrizio Gini
Costi
11.305  Allestimento cantiere e sicurezza
17.219  Demolizioni, rimozioni, trasporti 
34.454  Opere edili
27.125  Pavimenti e rivestimenti 
40.435  Impianto elettrico, di riscaldamento, climatizzazione
87.704  Opere in alluminio
5.000  Impianto domotico
17.984  Giardino pensile, fioriere
10.882  Camino
252.115  TOTALE
I prezzi sono indicati in euro, escluse Iva e forniture se non espressamente specificate
Permessi necessari 
*DIA (Dichiarazione Inizio Attività) di accorpamento due unità immobiliari e nuova distribuzione interna
*Durata lavori: 17 mesi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome