Il gesso come rivestimento: l’evoluzione del materiale

Pannelli in gesso studiati per rivestire le superfici senza soluzione di continuità e con alternative creative: è la proposta di Plasterego per l'interior design

Non più solo decori classici, fra cornici e controsoffitti, ma nuove evoluzioni del materiale: il gesso, grazie alle tecnologie e ai progetti sviluppati da Plasterego, trova una nuova identità.

Ne sono un esempio i rivestimenti, composti da pannelli realizzati su misura,   modulari, posati e finiti direttamente nel sito di progetto e in grado di comporre superfici continue, senza giunture e interruzioni, e declinati in diverse varianti stilistiche.

Exagon (immagine in apertura), ad esempio, è un rivestimento modulare continuo in gesso e composto dalla ripetizione apparentemente casuale di elementi esagonali posizionati in modo sfalsato, frutto del progetto realizzato per .pico, un progetto di ricerca tra design, architettura e arte e sviluppato dall'architetto Giorgio Zaetta.

Un'altra interpretazione del tema è il pannello Shore, parte della serie Apeiron, in gesso rinforzato, proposto nelle dimensioni di 1320x805 mm, con sporgenza di 35 mm, e definito da una serie di onde che ne definiscono una superficie molto materica e tattile.

Una particolarità della serie è la possibilità di realizzare i pannelli perché si adattino a soluzioni curvilinee. Gli elementi sono realizzati usando l'impasto standard in gesso alabastrino rinforzato con fibre naturali. Su richiesta, inoltre, i pannelli possono essere composti di impasti speciali, studiati per rispondere a specifiche esigenze di leggerezza e resistenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here