Sostituzione della caldaia e detrazioni fiscali

Quando si vuole incrementare l'efficienza energetica della propria casa ed è arrivato il momento per pensare alla sostituzione della caldaia, è possibile accedere a varie forme di incentivazione per fare in modo che l'investimento non risulti troppo oneroso.

Viessmann, in questo ambito, presenta due strumenti utili per gli utenti, perché si orientino più agevolmente fra le detrazioni possibili; si tratta del blog e del Contro Termico Online.

Nello specifico, il Conto Termico è una tipologia di incentivazione riconosciuta a fronte di interventi di efficientamento energetico o per l'utilizzo di fonti rinnovabili. Il contributo viene accreditato dal GSE (Gestore Servizi Energetici) direttamente sul conto corrente del richiedente, anziché nella dichiarazione dei redditi come per le detrazioni fiscali. Inoltre, per contributi fino a 5.000 euro, l'erogazione po' avvenire in una unica soluzione in tempi relativamente brevi (60/90 giorni); diversamente l'erogazione avviene in due o cinque anni, in funzione della potenza installata.

Usufruiscono di queste detrazioni, ad esempio, le caldaie a biomassa della serie Vitoligno di Viessmann, come la Vitoligno 300-S, una caldaia a legna a ciocchi a gassificazione in classe energetica A+ con vano carico da 255 litri, e Vitoligno 300-C, una caldaia a pellet dal design compatto.

Accedono al conto termico anche le pompe di calore Vitocal 200-S e Vitocal 222-S, due pompe di calore che sfruttano il calore dell'aria esterna per il raffreddamento e il riscaldamento. Beneficiano del Conto Termico anche i pannelli solari termici e i nuovi sistemi di climatizzazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here