Adele-c, lo scrittoio e l’angoliera reinterpretano il legno

Uno scrittoio multiforme e un’angoliera che si apre e si chiude da usare come libreria: due declinazioni per il legno studiate per dare forma ad arredi di design

Dalla professionalità di esperti ebanisti, ecco due progetti in legno firmati Adele-cmarchio dietro cui si cela Adele Cassinia, come prova della flessibilità d'uso del materiale e della capacità del brand di proporre prodotti di personalità ma zenza tempo. Si tratta dello scrittoio Victor e della libreria Incanto.

Victor, disegnato da Mario Airò, è uno scrittoio con gambe in legno massello di acero e piano contenitore impiallacciato in bambù chiaro e scuro, con apertura a ribalta che racchiude un ologramma. I vassoi sono curvati a caldo e sono anch'essi in bambù chiaro, mentre la fascia perimetrale del piano è in bambù scuro. Numerosi i riferimenti culturali che hanno portato alla definizione di questo progetto, spaziando fra letteratura, cinema e storia dell'arte, elaborati per portare ad un arredo funzionale ed elegante.

L'angoliera Incanto disegnata da Marco Ferreri.

Incanto, disegnato da Marco Ferreri, è invece una libreria ad angolo caratterizzata da una struttura in multistrato marino impiallacciato, in betulla naturale per la parte interna e con finitura blu cobalto per la parte esterna. L'elemento centrale in metallo, anch'esso proposto nel colore blu metallo, appare di profilo quanto l'angoliera è chiusa, mentre, una volta aperta, rappresenta un segno grafico di grande impatto.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here