Vintage rivisitato nel bagno della Vecchia Milano

In un appartamento di un edificio di inizio 900, la ristrutturazione della zona notte ha permesso la realizzazione di bagno e antibagno, accostando elementi vintage ad altri contemporanei

L'intervento

Un equilibrato accostamento di diversi stili, lo studio di ogni particolare e il pensiero attento nel posizionare ogni elemento creano una sala da bagno in stile vintage, originale ed elegante senza trascurare la funzionalità.

Un appartamento all’interno di un edificio di inizio 900 a Milano è stato ristrutturato per una coppia con due figlie mantenendo inalterato lo schema planimetrico del grande corridoio che distribuisce le stanze, di cui però è stata ristudiata la funzione. In un piccolo ambiente contiguo alla camera padronale è così stata ricavata la sala da bagno di quest’ultima.
Dal corridoio si accede a un disimpegno arredato con armadi che diviene cabina armadio passante verso la camera e contemporaneamente funge da antibagno.
Da qui, entrando nel bagno, la grande porta-finestra illumina lo spazio principale dove è stata collocata la vasca in acciaio, Vieques di Agape della designer Patricia Urquiola, rivistazione in chiave contemporanea delle antiche vasche da bagno, che viene completata da una mensola in iroko. Un abbinamento fra passato e presente: l’ispirazione retrò della vasca Vieques viene abbinato al minimalismo chic della rubinetteria Fez. I lavabi dello stesso stile poggiano sul mobile sospeso a un setto murario dietro il quale sono stati sapientemente collocati lo spazio della doccia e quello dei sanitari.
Il setto, non essendo a tutta altezza, lascia inalterata la percezione unitaria del soffitto a volta in gesso, introdotto in più stanze dell’abitazione da un precedente proprietario negli anni 80, e valorizzato dall’attuale progetto nella scelta del colore rosso fragola, richiamato in vari elementi dell’arredo.
La pavimentazione è stata mantenuta in parquet di rovere a spina di pesce in parte recuperato dall’esistente. Le pareti bianche diffondono la luce e valorizzano gli elementi d’arredo, scegliendo di rivestire solo le superfici all’interno della doccia in piastrelle 10x10 di cotto smaltato.

PROGETTO
Pincherle Studio - Arch. Elisabetta Pincherle
FOTOGRAFIE
Cristina Fiorentini

Questo progetto è stato pubblicato sul numero 5/2017 di Come Ristrutturare la Casa (leggi qui un estratto della rivista). Per conoscerne i dettagli con i costi e vedere le planimetrie, acquista la rivista.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here