Videosorveglianza, una soluzione per chi cerca assistenza immediata

In caso di allarme Verisure mette a disposizione una centrale operativa che risponde entro un minuto. Sono proposte due soluzioni differenti per la casa e per il business

La sicurezza è un problema sempre più sentito dagli italiani, tanto che la richiesta di telecamere di videosorveglianza è in costante aumento. Secondo un'indagine realizzata da Verisure (realtà internazionale specializzata in sistemi di allarme) in collaborazione con la società di ricerce di mercato Sondea, il 79,57% degli italiani vorrebbe telecamere di sorveglianza nella propria casa per vivere in maniera più tranquilla e sicura, avendo la possibilità di vedere cosa succede nella propria abitazione quando ci si trova fuori.

L'offerta di Verisure Italia punta a garantire una sicurezza 24 ore su 24 grazie al supporto costante della sua centrale operativa. Sono proposte due soluzioni per la casa e per il business, Cloud Cam e Cloud Cam Pro (quest'ultima, specifica per le attività commerciali, controlla il registratore di cassa). Funzionano grazie a delle "smart cameras" che registrano 24 ore su 24 le immagini in HD e i suoni e rumori in HQ audio. Le videocamere consentono anche la visione notturna e sono dotate di un obiettivo quadrangolare in grado di monitorare l’intera area.

Cosa succede in caso di allarme? Le guardie giurate di Verisure visualizzano le immagini registrate pre-intrusione e quelle in streaming in tempo reale. Grazie a due schermi, possono valutare meglio la situazione: nel primo schermo si visualizzerà il video e audio pre-registrato 20’’ prima dello scatto di allarme o S.O.S; nel secondo schermo vedranno il video e sentirannoà l’audio in tempo reale per capire quello che sta accadendo.

La centrale operativa è attiva 24 ore su 24 per tutti i giorni dell’anno: è in grado di rispondere al segnale di allarme e verificare quello che accade in meno di 60’’. Secondo l'azienda il sistema consente di ridurre i falsi allarmi a meno dello 0,001% evitando interventi non necessari, proprio perché è possibile effettuare un’attenta analisi di quello che sta accadendo all’interno di una abitazione o di una attività commerciale. A tutela della privacy, è bene sapere che gli operatori possono visualizzare cosa accade in casa  solamente in caso di scatto di allarme. Nel 2016 sono stati gestiti 94.000 mila segnali di allarmi dalla centrale (1850 al giorno), con 876 intrusioni rilevate e 261 richieste di soccorso.

La videosorveglianza è accessibile da remoto tramite smartphone o tablet grazie all'app Ny Verisure: è possibile vedere le immagini in diretta e registrate o attivare e disattivare le differenti modalità del  sistema di allarme dovunque ci si trovi. Vengono inviate notifiche ogni volta che scatta l’allarme, salta la corrente o avviene un cambio di stato (connessione e disconnessione) e altri tipi di manomissioni o allerte. Tra le varie funzionalità, anche la gestione delle entrate e delle uscite che permette, per esempio, di verificare a che ora rientrano i figli.
Tra i dispositivi opzionali ci sono, infine, il telecomando salvavita per anziani Verisure Me e il pulsante antisequestro-antirapina: premendolo le guardie giurate Verisure si connettono in modalità di ascolto silenzioso.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here