Uno spazio polifunzionale per cinque piccoli pesti

Legno e mdf colorato: sono i due materiali scelti per una ristrutturazione dinamica, giovane e creativa. Un unico mobile su misura risolve la zona notte

Una famiglia con cinque bambini piccoli. Un appartamento di 170 metri quadri.
Una zona notte da pensare e suddividere per il tempo presente, ma anche per un prossimo futuro, quando i piccoli man mano cresceranno.
Questa la sfida che hanno dovuto affrontare Andrea Roscini e Chiara Frigerio.

Eliminate soluzioni statiche e poco flessibili con divisioni canoniche in un certo numero di stanze, che mai sarebbero bastate per tutti i bimbi, e demolite le partizioni esistenti nella zona che sarebbe dovuta appartenere ai più piccoli, il tema della ristrutturazione si è focalizzato sulla flessibilità. La filosofia del progetto si concentra infatti su un unico mobile su misura progettato al posto dei muri per dar vita a un’idea non convenzionale ma perfettamente funzionale di spazio.

Tutta l'area è priva di pareti e lo spazio è diviso da un mobile centrale che separa e definisce le “diverse stanze” e, al tempo stesso, le collega, rendendo lo spazio flessibile. Adesso è una superficie comunicante ma, con la crescita dei bambini, diventerà separabile grazie a un diaframma che si può aprire e chiudere. Inoltre, è stata pensata una piccola personalizzazione di ogni mobile con il nome dei bambini, per cui ogni figlio ha uno spazio proprio, chiaramente identificabile da colori vivaci.
Il legno chiaro è stato protagonista dell’intervento, con mdf colorato per i dettagli che caratterizzano i diversi ambienti. Dal corridoio, la vista più importante è quella che si vede dall'ingresso: un mobile lungo 12 metri che nasconde le porte delle stanze, all’interno adesso comunicanti.

Le piante del progetto

Scheda progetto
Progettista
23bassi Studio di Architettura
Andrea Roscini e Chiara Frigerio
Fotografie
Marco Curatolo
Costi
120.000 Lavori edili
35.000 Arredo su misura
155.000 Totale
I prezzi sono indicati in euro, escluse Iva e forniture se non espressamente specificate
Permessi necessari
Pratica presentata: CIAL
(Comunicazione di Inizio Attività edilizia Libera)
Durata lavori: sei mesi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here