Uno chalet ad Aprica dallo stile ricercato

uno chalet
Uno chalet che vede l’utilizzo di materiali semplici ma caratterizzati da una forte personalità, quali il legno, la pietra e la lamiera brunita

La cornice è quella splendida delle montagne lombarde e precisamente le Alpi Orobie in Valtellina. La location è l’attico di uno chalet di nuova costruzione, da trasformare per rispondere alle esigenze del committente, una famiglia di Milano alla ricerca di uno spazio esclusivo che sia allo stesso tempo “il rifugio” per il fine settimana e per le vacanze e che non rinunci alle comodità tipiche della città: spazi vivibili, anche per eventuali ospiti, con due camere da letto e due bagni.

Il progetto di questo chalet ha visto una completa rivisitazione degli spazi a disposizione all’interno degli 80 metri quadri di superficie dell’attico.

La pianta originaria è stata del tutto rivista e modificata con un’accortezza che ha permesso di sfruttare al meglio la cubatura.

La nostra idea – spiega l’architetto Tortato – è stata quella di realizzare un soppalco di circa 20 metri quadri sopra ai bagni, caratterizzato da un vetro che dividesse lo spazio in due parti: la prima utilizzabile dai figli e la seconda aperta sulla zona living. Una specie di casa sull’albero a cui accedere grazie a una scala a pioli.”

Il risultato è un ambiente elegante e ricercato, ma al contempo semplice e intimo, sfruttabile tutto l’anno sia nell’intimità famigliare che con gli amici.

Le piante del progetto

Scheda progetto
Progetto
Arch. Giuseppe Tortato

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome