Una villa elettrica libera da bollette e carburanti

villa Ecolibera
Villa Ecolibera, Asti
Sulle colline tra le Langhe e il Monferrato, si trova la prima villa Ecolibera che, in armonia con l’ambiente, ha zero costi di energia e mobilità

Una villa completamente elettrica, priva di allaccio alla rete del gas, progettata per produrre più energia di quella che consuma per riscaldamento, aria condizionata, illuminazione ed elettrodomestici: la villa Ecolibera di Asti rappresenta la prima possibilità concreta di abitare a emissioni zero.

Il progetto è il primo insediamento di abitazioni autosufficienti in classe energetica A4. Una villa Ecolibera produce la giusta temperatura interna e l’energia rinnovabile per impianti, elettrodomestici e climatizzazione: predisposta per essere scollegata dalla rete elettrica, con soluzioni tecnologiche amiche dell’ambiente e del risparmio, consente di abbattere sensibilmente il fabbisogno energetico grazie all’eccellente efficienza dell’edificio e degli impianti, oltre a massimizzare l’autoproduzione energetica e l’autoconsumo. Inoltre la casa si potrà disconnettere, quando la normativa lo consentirà, anche dalla rete elettrica (off-grid ready). Per staccarsi dalla rete servirà il benestare dell’Autorità per l’energia elettrica e del gas (già possibile in case isolate e baite d’altura).

A breve, in attesa di normativa specifica, si potrà vendere il surplus energetico alle abitazioni vicine, invece che alla rete e utilizzare la tecnologia Vehicle To Home (VTH) per utilizzare le auto elettriche nel box come batterie aggiuntive per la casa. La villa del complesso Country Due già oggi non necessita di prelevare energia dalla rete, nemmeno d’inverno ed è pronta per scollegarsi, con i dovuti accorgimenti tecnico normativi da implementare.

E veniamo agli interni...

Gli interni della villa sono caratterizzati da uno stile moderno e confortevole, con arredi e complementi dal design contemporaneo. 

Il garage ospita, oltre a due colonnine per la ricarica dei mezzi elettrici, un’area tecnologica con strumenti per la manutenzione e la creatività 3D. Sulla sinistra, una scala conduce al primo piano con l’ingresso dove spiccano uno specchio, una statua luminosa in plexiglass e un’opera d’arte cinetica a moto perpetuo. 

L’ampio salone si affaccia sulla terrazza pavimentata con grès porcellanato, illuminata e arredata per godere dei momenti di relax sul giardino. Sul deck della terrazza: barbecue elettrico, cuccia del cane 4.0, minipiscina idromassaggio. 

Nel soggiorno, un’area conversazione e video con hi-fi prevede un sistema di separazione scorrevole che consente agli elementi trasformabili di avere una zona separata (con annessa cucina) per affitti temporanei o accoglienza amici. Domina lo spazio un mobile attrezzato che fa da contenitore con divano-letto a scomparsa e consolle, completato da poltrona a dondolo e tavolino su tappeti dai toni solari. Tutte le lampade sono a LED. In un angolo, cavalletto con piano per la pittura; verso la scala che porta al piano superiore, un armadio con ante a specchio aumenta la sensazione di spazio e luce. 

Dal living, che accoglie una comoda area pranzo, si accede a una pratica e luminosa cucina-bar a isola: mobili, piano con piastra a induzione ed elettrodomestici attivati dal fotovoltaico, bancone con sgabelli snack. Lampade a sospensione e un tocco pop: la scritta luminosa di Neon Art. 

Completano l’area al primo piano un bagno, una zona lavanderia con lavatrice bi-termica e accessori per la cura della biancheria.

Al secondo piano, la camera da letto principale con comodo armadio artigianale e letto matrimoniale con complementi è accessoriata con elementi di design moderno.

Accanto, due aree attrezzate per il tempo libero, che in una casa Ecolibera è privilegiato dall’essersi liberati da vincoli e mansioni grazie al sistema di autoproduzione energetica. 

Un tempo libero fatto anche di hobby culturali e avvicinamento alla natura, che trovano in uno studio e in una sala dedicata all’ascolto gli spazi ottimali. Pensati per leggere e fare ricerca alla scrivania o per osservare le stelle, o per suonare il pianoforte e ascoltare un disco jazz sprofondati in chaise longue. Completano il secondo piano: un altro bagno con doccia e una seconda cucina, utile nell’ottica di affitti temporanei al piano sottostante. Qui gli elementi funzionali per cuocere e pranzare sono attrezzati con un pezzo di nuova concezione: la serra idroponica domestica di Tomato+ ideale per coltivare germogli, erbe e verdure di qualità in qualsiasi periodo dell’anno, in modo semplice e naturale. Sempre in cucina, una macchina per il pane e un sistema per la depurazione e de-mineralizzazione dell’acqua. Nel balcone affacciato sulla valle, un pezzo-scultura a forma di capitello; quadri dell’artista scenografo Piernicola Zampini.

 

Scheda progetto
Progetto
Marco Scaglione Architetto
Costruzioni, impianti
Cerruti Fratelli Srl, Valenza (AL)
Costi delle ville
da € 520.000,00 a € 600.000,00