Una nuova versione lounge per la seduta in teak Ribot

La serie per esterno Ribot, disegnata da Marc Sadler per Ethimo, si amplia con la versione di dimensioni più ampie arricchita da poggiapiedi e tavolino

Nata dalla collaborazione fra Ethimo e il designer Marc Sadler, la seduta Ribot, progettata per arredare gli spazi outdoor contemporanei che desiderano mantenere un elegante equilibrio formale, oggi viene proposta in una nuova versione lounge. Frutto di un percorso progettuale che vuole reinterpretare gli archetipi di questa tipologia, per Ribot "essenzialità è la parola chiave di una seduta che anche dal nome rimanda al concetto di agilità e leggerezza", racconta il progettista. "Dal punto di vista iconografico il riferimento è alla classica seduta in teak a doghe larghe, ma Ribot è frutto di un sottile ma sostanziale trattamento di remise en forme".

Realizzata interamente in teak e seguendo geometrie precise e nette, Ribot rappresenta il connubio fra la funzionalità e i principi legati all'ergonomia. Nella versione lounge le dimensioni si ampliano per garantire il comfort attraverso la definizione di forme accoglienti e grazie anche al poggiapiedi. Questo, estraibile all'occorrenza, trasforma la seduta in una chaise longue.
Non ultimo il tavolino d'appoggio, della stessa serie e coerente nel design e nella scelta dei materiali, permette di creare un ambiente outdoor completo.

La scelta relativa al materiale, il teak, è nata dalla volontà di conferire alla serie Ribot resistenza contro le intemperie, trattandosi di un'essenza particolarmente durevole, e garantendo parallelamente l'adesione ad un codice stilistico improntato all'eleganza e alla raffinatezza.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here