Foscarini: un nuovo spazio per accogliere dieci progetti di luce

Il nuovo spazio Foscarini in Corso Manforte, Milano
Tre grandi passi per Foscarini: l'inaugurazione dello spazio monomarca firmato Laviani, dieci nuovi prodotti per la luce e il progetto My Space

Un Salone del Mobile ricchissimo di novità per Foscarini, che si presenta con un nuovo show-room e con dieci novità di prodotto.

Per cominciare, il biglietto da visita che supererà la data di chiusura del Salone del Mobile e sarà il palco da cui vedere da vicino tutti i nuovi prodotti: si tratta dello spazio scenografico disegnato dall'architetto Ferruccio Laviani per il negozio di Corso Manforte, la cosiddetta "Via della Luce" di Milano.

"Abbiamo scelto questo progetto espositivo per raccontare chi siamo: un incubatore di idee”, racconta Carlo Urbinati, presidente di Foscarini, “Foscarini è un’azienda che accoglie, sviluppa e valorizza molteplici idee progettuali e anime creative. Presentiamo il lavoro di designer con cui collaboriamo da tempo - come Marc Sadler, Andrea Anastasio, Ferruccio Laviani, Ludovica e Roberto Palomba - ma anche nuove collaborazioni come quelle con Ilaria Marelli e Tord Boontje”.

E proprio al nuovo indirizzo, infatti, trovano i dieci nuovi modelli, dalla sospensione Sun-Light of Love, firmata da Tord Boontje, a Madre di Andrea Anastasio, UpTown e la portatile Tobia di Ferruccio Laviani, oltre alla Nuèe, la sospensione firmata da Marc Sadler.

Oltre alle novità di prodotto e al taglio del nastro per il nuovo spazio, Foscarini presenta il progetto MyLight, un sistema intelligente che permette di controllare e personalizzare la luce in maniera semplice e intuitiva. Dal proprio smartphone o tablet, attraverso una App dedicata, è possibile comandare accensione e spegnimento delle lampade, regolando intensità e temperatura colore, per rendere ogni ambiente personalizzabile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome