Sei cose da fare per preparare il terrazzo in vista dell’estate

È tempo di rimboccarsi le maniche e allestire il terrazzo per accogliere parenti e amici. Pareti, pavimentazione, muffa, arredi e sistemi ombreggianti gli elementi da considerare

Se non l'avete ancora fatto, questo è il momento per intraprendere quei piccoli o grandi lavoretti che consentiranno al vortro terrazzo di presentarsi preparato all'appuntamento dell'estate, trasformandosi in un ambiente in più per ospitare momenti conviviali o di relax. Qui vi proponiamo sei attività da mettere in cantiere consigliate dalla piattaforma Habitissimo (sito che mette in contatto domanda e offerta nell'ambito dei servizi per la casa). Si parte dal controllo e dalla eventuale sistemazione delle parti strutturali (pareti e pavimento), per poi proseguire con l'arredo e i complementi.

Sistemare le pareti

Una bella mano di pittura va sempre bene, ma a volte non basta. Se durante la stagione appena passata ha piovuto molto, bisognerà anche controllare se ci sono eventuali problemi di umidità. Se il problema non è la pioggia ma si tratta delle tubature, sarà opportuno chiamare un idraulico per valutare attentamente la situazione.
Una volta risolto il problema, si può iniziare a tinteggiare. La scelta deve ricadere su una pittura acrilica adatta agli esterni. Questo tipo di pittura ha una finitura elastica ad alta permeabilità, e trattiene l'umidità all'interno del muro impedendole di uscire all'esterno. Per quanto riguarda i colori, il bianco dà luce e ingrandisce visivamente gli spazi, ma si può anche puntare su colori più vivaci e adatti alla primavera e all'estate, come l'azzurro o il verde.

Il pavimento

Se il pavimento della terrazza è rovinato ma mancano tempo e  voglia per effettuare lavori edili di sostituzione, una soluzione è scegliere un materiale facile da posare, come ad esempio il legno composito. Il pavimento decking effetto legno è facilissimo da posare e il risultato è in genere di grande effetto. Inoltre, se l’intenzione è creare due zone separate, si può provare a posare del prato artificiale in alcuni punti. Nessuna delle due soluzioni prevede la rimozione del pavimento esistente, basta solo pulirlo bene prima di posare il pavimento (o il prato) nuovo.

Eliminare la muffa

La muffa, antiestetica e poco salutare, compare quando le piastrelle assorbono l'acqua e la trattengono nelle cavità interne. Di solito compare nelle terrazze più umide e ombreggiate (tipicamente quelle  orientate verso nord).
Per eliminarla, se la terrazza è molto grande meglio chiamare direttamente un professionista. Se, invece, la muffa compare solo in una piccola zona, si può provare con qualche trucco casalingo. Per esempio: versare aceto molto caldo (mescolato con un po' d'acqua) e grattare con una spazzola metallica per togliere tutti i residui di muffa può dare buoni risultati. Una volta eliminata la muffa, si consiglia fortemente l’uso di prodotti antimuffa per evitare che si riformi.

Mobili da esterno

Probabilmente gli arredi da esterno sono stati rovinati dal sole o dalla pioggia. Per quelli di plastica rovinati dal sole purtroppo c'è poco da fare, anche se con qualche prodotto tessile si possono nascondere i danni visibili. Per quelli in legno o vimini, invece, basterà mettere un po' di pittura per farli tornare al loro stato originale (o quasi). Come? Innanzitutto bisognerà pulire gli arredi in legno con un panno umido imbevuto d'acqua. Una volta asciutti, si applicherà dell'olio per legno. I mobili sembreranno quasi nuovi.

La zona relax

Il relax in terrazza è quasi obbligatorio. Se non si hanno troppi arredi, si può creare un angolino relax confortevole e accogliente. Basta una panca in muratura, qualche cuscino colorato e un tavolino basso. Si può scegliere tra arredi in legno o in altri materiali. Da tenere in mente che il PVC è il materiale più economico ma si rovina con il sole. Il vimini, il legno e il ferro battuto sono molto adatti per gli esterni.

Ombra

Una volta creato l’angolo dedicato al relax, non ci si può dimenticare dell’ombra. Esistono varie soluzioni per tutte le tasche. Si può scegliere un ombrellone (ce ne sono di piccolissimi per le mini-terrazze), oppure le tende tipo vela, molto alla moda e che danno ottimi risultati. Per grandi spazi è ottima la scelta del pergolato, in legno o in alluminio a seconda delle esigenze e delle preferenze estetiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here