Ristrutturazione del bagno, istruzioni per l’uso

Con una spesa che parte dai 4.000 euro si può effettuare una ristrutturazione del bagno completa. Da Habitissimo una piccola guida all’intervento edilizio più richiesto dagli italiani

Un'indagine di Habitissimo conferma che in Italia anche nel 2017 il bagno è l'ambiente della casa più ristrutturato: nel primo trimestre dell'anno, infatti, il portale - che mette in contatto domanda e offerta in tema di servizi per la casa - ha riscontrato un aumento delle richieste di preventivo per adeguamenti e ristrutturazioni del bagno del 10%, dopo un 2016 che aveva già messo a segno una crescita di richieste del 30% sull'anno precedente.
I lavori che vengono effettuati più frequentemente sono la sostituzione della
vasca con una doccia (70%) e la sostituzione dei sanitari (30%), operazione quest'ultima che costa relativamente poco (circa 900 euro, in funzione ovviamente del modello) e impegna meno di tre giorni lavorativi.

Le agevolazioni fiscali per le ristrutrazioni su immobili residenziali hanno senz'altro spinto queste attività: va ricordato che fino al 31 dicembre del 2017 è ancora possibile detrarre il 50% della spesa su un limite di 96.000, percentuale che dovrebbe essere riconfermata anche per tutto il 2018 dalla Legge di Bilancio ancora in discussione al Senato (la quota detraibile, così, potrebbe non tornare al 36%).

A proposio di costi, nel caso di una ristrutturazione integrale, che prevede il rifacimento del pavimento, delle pareti, la sostituzione dei sanitari e il completo rifacimento dell’impianto idraulico ed elettrico, per un bagno di circa 4 mq si parte da una spesa di circa 4.000 euro, Iva esclusa. Oltre ai materiali, sui costi incidono anche le spese di demolizione e smaltimento del materiale, che possono arrivare fino a 35 euro/mq, a cui vanno aggiunti i costi per il rifacimento dei nuovi rivestimenti. Se si vuole evitare il fastidio della sostituzione dei rivestimenti si può decidere di utilizzare un materiale come il cemento resina che si applica direttamente alle superfici esistenti (costo circa 80 euro/mq.) Altri interventi  rapidi ed economici sono le costruzioni a secco con il cartongesso idrofugo (a partire da circa 30 euro/mq).

Ristrutturazione del bagno: cosa c'è da sapere

  • Una ristrutturazione integrale prevede le seguenti attività: smontaggio di mobili, servizi igienici e rimozione delle finiture
  • rifacimento impianti (idraulici, elettricità, tutto ciò che riguarda le strutture che portano
    l'acqua chiara e l'evacuazione delle acque reflue, attacchi per la lavatrice,
    ecc.)
  • scelta e posa delle finiture (pavimenti, pareti, soffitti)
  • scelta e posa dei sanitari e mobili
  • è consigliabile orientare il bagno a nord per favorire l'illuminazione naturale
  • se non si dispone di una ventilazione naturale, è necessario prevedere una
    ventilazione meccanica efficace
  • da 4 m² è possibile progettare un bagno con vasca
  • il Wc è considerato lo spazio che ha solo una toilette e un lavandino.
  • a causa dell'umidità dell'ambiente e della condensa frequente, è opportuno scegliere superfici facili da pulire
  • i pavimenti devono essere antiscivolo
  • prevedere almeno una presa accanto allo specchio di voltaggio adeguato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here