Osseravatoio Saie
Il sindaco di Bari Antonio De Caro insieme al presidente di Tecniche Nuove Ivo Nardella

Questa mattina è stato presentato l’Osservatorio Saie relativo alla regione Puglia, che racconta lo stato di salute delle aziende pugliesi di produzione e distribuzione di prodotti/servizi per l’edilizia.

Dall’indagine emergono dati sostanzialmente positivi: entro la fine del 2019 solo l’11% intende ridurre il personale, mentre per il 70% rimarrà invariato e per quasi due imprenditori su dieci sarà in crescita.

Inoltre, nel secondo semestre 2019, dall’Osservatorio Saie è emerso che il 20% delle imprese di produzione e distribuzione di prodotti/servizi per l’edilizia è intenzionato ad assumere. In prevalenza la richiesta è impiegare circa 7.160 lavoratori, tra operai e impiegati per le 38.446 imprese attive nella regione.

Importanza viene data anche alla valorizzazione del capitale umano. Il 42% delle aziende ritiene, infatti, essenziali i servizi dedicati al personale (career steps, ecc.), mentre per il 54% la strategia vincente è ritenuta la formazione.

Questo nelle intenzioni, ma quanto investono davvero le aziende?

Dall’Osservatorio Saie è emerso che l’81% delle aziende dichiara di puntare su questo aspetto, anche se solo il 9% ha superato le 20 ore. Il 51% sostiene, infatti, di aver investito in formazione nel I semestre del 2019 “fino a 10 ore” e il 21% “da 11 a 20 ore”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here