Presentato l’Osservatorio Saie sulla Puglia

Osseravatoio Saie
Il sindaco di Bari Antonio De Caro insieme al presidente di Tecniche Nuove Ivo Nardella
L'Osservatorio Saie ha presentato la situazione dell'edilizia locale in Puglia: 38.446 imprese prevedono entro Novembre 7.160 lavoratori in entrata

Questa mattina è stato presentato l’Osservatorio Saie relativo alla regione Puglia, che racconta lo stato di salute delle aziende pugliesi di produzione e distribuzione di prodotti/servizi per l’edilizia.

Dall’indagine emergono dati sostanzialmente positivi: entro la fine del 2019 solo l’11% intende ridurre il personale, mentre per il 70% rimarrà invariato e per quasi due imprenditori su dieci sarà in crescita.

Inoltre, nel secondo semestre 2019, dall'Osservatorio Saie è emerso che il 20% delle imprese di produzione e distribuzione di prodotti/servizi per l’edilizia è intenzionato ad assumere. In prevalenza la richiesta è impiegare circa 7.160 lavoratori, tra operai e impiegati per le 38.446 imprese attive nella regione.

Importanza viene data anche alla valorizzazione del capitale umano. Il 42% delle aziende ritiene, infatti, essenziali i servizi dedicati al personale (career steps, ecc.), mentre per il 54% la strategia vincente è ritenuta la formazione.

Questo nelle intenzioni, ma quanto investono davvero le aziende?

Dall'Osservatorio Saie è emerso che l’81% delle aziende dichiara di puntare su questo aspetto, anche se solo il 9% ha superato le 20 ore. Il 51% sostiene, infatti, di aver investito in formazione nel I semestre del 2019 “fino a 10 ore” e il 21% “da 11 a 20 ore”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome