Lotta al rumore, ci pensa la carta da parati

É insolito pensare che i rumori domestici possano compromettere la nostra salute. Come difendersi? Scegliendo tappezzerie fonoassorbenti, funzionali e poco dispendiose, in grado di garantire un ottimo isolamento acustico e un maggior comfort alla nostra casa

Schermata 2018-12-10 alle 11.42.16

Il silenzio è d'oro: questo antico proverbio di origine orientale ben si adatta anche alla nostra epoca in cui traffico, lavori stradali, costruzioni fanno del rumore un compagno costante e mal sopportato.

E quando si rientra a casa? La massima aspirazione sarebbe quella di rinchiudersi in un nido accogliente, comodo e... silenzioso. Ma non sempre è così, perchè, specie nei condomini cittadini, la convivenza di tante persone e le costruzioni non sempre isolate ad hoc danno luogo a numerosi rumori domestici che possono risultare intollerabili. E non si parla certo di disturbi di poco conto, visto che molte ricerche specialistiche hanno infatti dimostrato come l’incidenza di disturbi del sonno, infarti, ictus, ipertensione e malattie cardiovascolari sia più diffusa tra la popolazione che vive nella congestione di città particolarmente rumorose, rispetto a quella meno sottoposta ai rumori. L’esposizione a questi volumi altissimi incide sulla salute umana, pregiudicando lo stato di benessere fisico, mentale e sociale di ognuno di noi.

Come difendersi? Molti sono gli interventi possibili nell’ambito della progettazione architettonica: cortili alberati e barriere di siepi sono ad esempio dei fonoassorbenti naturali, ma molto importante è l'isolamento acustico delle nostre abitazioni.
Cappotti termici, pannelli fonoassorbenti, infissi installati a regola d'arte e... carta da parati.

Come? Sì, proprio la tappezzeria, ora tornata assolutamente in auge per rivestire le pareti di casa con svariate possibilità di colori e fantasie, rendendo unico ogni ambiente, bagni e cucine comprese, grazie alle notevoli performances tecniche che i materiali sono in grado di garantire.

Tra queste ci sono le proprietà fonoassorbenti, grazie a soluzioni tecnologiche che creano carte particolari in grado di garantire con pochi millimetri un ottimo isolamento acustico. Un locale isolato acusticamente grazie alle carte fonoassorbenti garantisce quindi una riduzione dei rumori provenienti dall’esterno e al tempo stesso un contenimento di quelli prodotti all’interno per limitare il disturbo agli ambienti adiacenti. La scelta di una tappezzeria fonoassorbente può essere dunque una soluzione funzionale e anche poco dispendiosa per ottenere risultati di comfort acustico, anche quando magari non è possibile intervenire nella composizione muraria interponendo pannelli isolanti all’interno o all’esterno della parete.

Da non dimenticare poi che utilizzare la carta da parati fonoassorbente in una stanza comporta una serie di vantaggi che vanno anche oltre l’aspetto acustico. Questo particolare tipo di rivestimento consente infatti una riduzione del riverbero e un assorbimento dell’effetto eco. Inoltre la superficie risulta anche ignifuga, sottile e leggera, facile da pulire, resistente all’usura e alla luce, una caratteristica che permette anche di mantenere inalterato del tempo il colore scelto per la carta da parati.

Per approfondire: Benessere in casa: facciamo silenzio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here