L’editoriale – Benessere indoor: il nostro impegno

Un numero ricco di proposte e un Dossier dedicato al benessere indoor, che anticipa il primo Evento organizzato dalla nostra testata. Un incontro aperto al pubblico, ai progettisti e a tutti i player coinvolti nelle ristrutturazioni che si terrà presso la nostra sede il 19 settembre, in cui presentermo soluzioni, tecnologie e buone pratiche per fare sì che le nostre case diventino davvero luoghi capaci di ricaricarci e di farci vivere in buona salute

Ambienti indoor sempre più presidiati, dove trascorriamo il 90 per cento delle nostre giornate: viviamo infatti circa 22 ore al giorno “intrappolati” tra le quattro mura, dove respiriamo aria fino a cinque volte più inquinata di quella esterna.

Secondo dati recenti dell’OMS, molte delle patologie di cui soffriamo (dal semplice mal di testa a problemi respiratori o psichici, fino a malattie gravi come tumori o affezioni cardiovascolari) sono di origine ambientale. Dati allarmanti, ai quali però è possibile porre rimedio, perché dedicando la giusta attenzione nelle fasi di progettazione, costruzione, ristrutturazione e gestione degli spazi che andremo a vivere, riusciremo a migliorarne notevolmente il comfort.

Ed è proprio questo l’obiettivo che perseguiamo nel Dossier “Benessere indoor” che trovate sviluppato nelle pagine che seguono: qui abbiamo cercato di delineare lo stato dell’arte delle tecnologie, delle soluzioni, dei sistemi evoluti e delle buone pratiche,
volte a migliorare la salubrità e le prestazioni delle vostre case.

Un dossier ricco di informazioni e spunti, che servirà anche da volano per l’Evento che stiamo organizzando e che avrà luogo presso la nostra sede di Milano il prossimo 19 settembre. “L’edificio salubre”, questo il titolo, ci vedrà tra i protagonisti della campagna di sensibilizzazione che condividiamo con altre testate del Gruppo: interverranno esponenti del mondo della cultura, dell’economia e dell’industria, con l’obiettivo di creare maggiore consapevolezza tra gli utenti finali, progettisti e costruttori, relativamente a questi temi. Un piccolo contributo, il nostro, per diffondere comportamenti più ecologici, per sè e per tutti.A breve, per chi fosse interessato, pubblicheremo sui nostri canali on line le modalità di iscrizione all’evento.

Non mi resta che augurarvi buone ferie estive e una buona lettura.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome