La terrazza diventa up to date

terrazza
A Roma 150 mq di terrazza sono stati riorganizzati in uno spazio esterno dai tratti contemporanei

La scenografia è una vista spettacolare sulla Roma rinascimentale, dominata dalla cupola di S. Andrea della Valle. La location è uno spazio esterno di circa 150 mq all’ultimo piano di un edificio d’epoca. Una grande sfida per i progettisti, per i quali l’intento era di realizzare una prosecuzione all’esterno dello spazio interno di un attico, cercando un modo per far dialogare Roma, i suoi materiali e colori, con le esigenze di una terrazza contemporanea. 

L’esterno si presentava particolarmente trascurato, sia dal punto di vista dell’organizzazione degli spazi sia dal punto di vista della sistemazione della vegetazione. La pavimentazione originaria in travertino è stata mantenuta e trattata attraverso una decolorazione delle fughe e l’applicazione successiva di una resina trasparente.

Il progetto vero e proprio si è focalizzato sulla realizzazione di una grande pedana centrale in teak e ferro, che sembra galleggiare sospesa e che è stata organizzata per potersi trasformare in un’area relax, opportunamente attrezzata con una serie di divani, fioriere e piani d’appoggio. Un’idea originale che ha trasformato la terrazza di una dimora d’epoca in uno spazio funzionale e allo stesso tempo dal design fortemente contemporaneo.

Legno e ferro anche per la realizzazione delle numerose fioriere che arredano gran parte della terrazza e per le sedute posizionate lungo il perimetro esterno, opera di sapienti artigiani romani. In questo modo la vegetazione ritrova una sua collocazione ben calibrata e opportunamente distribuita lungo i bordi e in alcune grandi fioriere disposte sulla pedana centrale.

Come completamento al progetto dell’area centrale, lo spazio esterno è stato organizzato con altre due zone altrettanto funzionali: la cosiddetta area prendisole in cui è stata prevista una sorta di gazebo in ferro e legno, corredata da una doccia per esterni che poggia su una piccola pedana in legno, e una zona pranzo sotto un lungo portico già esistente, antistante la zona living dell’appartamento. Qui gli interventi si sono limitati alla realizzazione di un piano d’appoggio in travertino, di due sedute perimetrali in legno di teak e alla sistemazione della copertura in ferro già esistente, con l’inserimento di tende color canna da fucile e una copertura in policarbonato.

Quest’ultima zona è anticipata da una sorta di salottino coperto che permette l’utilizzo della terrazza anche durante le giornate di pioggia, creando una sosta nel percorso esterno dell’appartamento.

Le piante del progetto

Scheda progetto 
Progetto
Bicuadro Architecture
Fotografie
Bicuadro
Costi
85.000 TOTALE

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome