La casa ideale per gli italiani è salubre

casa ideale
Laura Borghini, Gianni Bientinesi, Stefania Savona e Federico Stecchi
Una casa comoda, sana e sostenibile: è l'abitazione ideale per gli italiani secondo l'indagine Osservatorio sulla Casa 2019 di Leroy Merlin

Una casa comoda, sana, attenta all’ambiente e alla salute: è il modello abitativo ideale per gli italiani. Almeno secondo quanto emerso dall’Osservatorio sulla Casa 2019, l’indagine annuale condotta da Habitante e presentata da Leroy Merlin, che ha l’obiettivo di monitorare gli stili abitativi degli italiani per delineare le tendenze e le caratteristiche della casa del futuro.

I risultati della ricerca, ormai giunta alla sesta edizione, sono stati presentati a Milano da Gianni Bientinesi, Ceo di Business Intelligence Group, Stefania Savona, direttrice Marca e Comunicazione Leroy Merlin, e Federico Stecchi, direttore Market Team Leroy Merlin con la moderazione di Laura Borghini, responsabile comunicazione Leroy Merlin.

La casa ideale: non più smart, ma salubre

Lo studio, condotto su un campione di oltre 2000 individui rappresentativo della popolazione italiana, si pone l'obiettivo di definire la "casa ideale" per gli italiani. Sono cinque i pilastri su cui gli intervistati si concentrano quando si parla di questo argomento: la casa attenta alla salute, la casa comoda da vivere, la casa che fa risparmiare, la casa rispetto dell’ambiente e la casa smart. “Rispetto al precedente anno, le maggiori differenze si evidenziano nell’ambito della casa smart, ovvero arricchita con le migliori soluzioni della domotica, che è passata in secondo piano a favore invece di una casa più attenta alla salute e all’ambiente” sottolinea Federico Stecchi, Direttore Market Team pavimenti, rivestimenti e sistemazione Leroy Merlin.

Gli italiani e la ristrutturazione 

Come ben emerso anche durante il nostro evento l'Edificio Salubre, la casa continua ad essere una priorità per la maggior parte degli italiani (91%) i quali, allo stesso tempo, dichiarano di non essere completamente soddisfatto della propria abitazione. A tal proposito, la tendenza a ristrutturare è sempre più frequente. Il 66% degli intervistati, infatti, afferma di aver svolto nel 2019 almeno un’attività di ristrutturazione o manutenzione nella propria abitazione con un investimento economico medio pari a 8.919 euro (€ 2.500 in più rispetto al 2018). Tra le principali voci di spesa si evidenziano: l’imbiancatura delle pareti (49%), la manutenzione degli impianti idraulici (29%), l’acquisto degli arredi per il bagno (25%) e del mobilio per la cucina (23%). Inoltre dall’indagine è emerso che gli ambienti interni sono maggiormente soggetti a opere di ristrutturazione rispetto a quelli esterni. 

Il bagno è la stanza della casa più coinvolta (33%), seguita dalla cucina (27%), dalla sala e dalla camera da letto (24%). “Consapevoli di ciò - ha affermato Federico Stecchi, direttore Market Team pavimenti, rivestimenti e sistemazione Leroy Merlin - abbiamo allestito uno show-room completamente dedicato alla zona benessere che mette in scena progetti di re-looking come aiuto a coloro che decidono di ristrutturare autonomamente il proprio bagno, trend molto frequente soprattutto tra i Millenials (41%)”.

La casa evolve e si adatta alle nuove esigenze 

La casa cambia a seconda di chi la vive. Più della metà degli italiani (53%) ha infatti effettuato lavori di ristrutturazione proprio per necessità dovute ad un cambiamento dello stile di vita (famiglie allargate, coppie separate, neo-sposi) o per nuove convivenze. Ma non solo: le nuove esigenze non sono legate solo all’ambito affettivo, ma anche a quello professionale. Rispetto al precedente anno, l’home working cresce e aumenta così lo spazio domestico dedicato al lavoro che coinvolge ora oltre 6 milioni di abitazioni.

I millenials, veri e propri bricoleur

Dall’Osservatorio sulla Casa 2019 è emerso che il 41% dei millennials ama ristrutturare autonomamente la propria casa. A spingere questa tendenza è la voglia di personalizzare l’ambiente in cui si vive, seguita dalla necessità di risparmiare. “Come Leroy Merlin osserviamo attentamente questi nuovi fenomeni sociali - ha affermato Stefania Savona, direttrice Marca e Comunicazione Leroy Merlin - per questo abbiamo pensato di proporre sul nostro sito online 200 video tutorial che, focalizzati su interventi mirati, aiutano i millenials a ristrutturare la propria casa in modo facile, veloce, ma anche divertente”. Federico Stecchi, Direttore market team pavimenti, rivestimenti e sistemazione Leroy Merlin Italia aggiunge: “Nonostante il digitale sia il canale più utilizzato (80%) per la consultazione e la ricerca di informazioni, Leroy Merlin ha in programma anche nuove iniziative in-store come eventi e corsi gratuiti con l’obiettivo di aiutare i giovani bricoleur nel mondo del fai-da-te”. Serve quindi un approccio omni-channel, questa è la suggestione finale emersa dall’indagine. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome