I nuovi proprietari trainano il mercato delle ristrutturazioni

Chi acquista casa è portato a rinnovarla per adattarla alle proprie esigenze e gusti, con un budget medio previsto di oltre 50.000 euro. La priorità è assegnata al bagno, seguito dalla cucina

Dopo un 2016 già molto positivo per il mercato delle ristrutturazioni, anche 2017 ha tutte le carte in regola per essere un anno cruciale, con un quarto dei proprietari che prevede di iniziare o ultimare i lavori. I proprietari di casa prevedono di spendere in media circa 15.900 euro per rinnovare la propria casa, con un aumento rispetto ai 12.800 euro di spesa prevista nel 2016. Questo è quanto emerge dall’indagine annuale Houzz & Home, realizzata da Houzz, la piattaforma mondiale per la ristrutturazione e la progettazione della casa, su più di 5.700 intervistati in Italia e oltre 185.000 a livello globale. Lo studio si riferisce a una vasta gamma di progetti di rinnovamento realizzati nel 2016.

Chi ha appena acquistato una nuova casa investe maggiormente nella ristrutturazione e intraprende progetti di portata più grande rispetto a chi rinnova una casa in cui abita da tempo. Il budget medio per chi rinnova una casa acquistata di recente è di 53.532 euro. Nel 51% dei casi, inoltre, i nuovi acquirenti sono propensi a rinnovare tutti gli spazi interni (34% per gli altri proprietari).

Questo dato è direttamente legato al fatto che le persone preferiscono comprare una casa da ristrutturare rispetto a una casa già “pre-confezionata”, con l’obiettivo di personalizzarla secondo i propri gusti ed esigenze (49%), renderla il più possibile simile a ciò che dovrebbe essere secondo il loro immaginario (35%).

Tra le priorità, il bagno è sicuramente in cima alla lista dei nuovi proprietari (29% rispetto al 26% degli altri proprietari), seguito dalla cucina (28% contro il 22%) e dalla camera da letto (22% contro 19%).

Dalla ricerca di Houzz emergono altri dati. Il design e le funionalità "smart" sono ritenute importanti per la ristrutturazione da oltre la metà del campione. Il 23% degli intervistati ritiene importante l'integrazione della tecnologia intelligente e quasi un terzo dei proprietari considera molto importanti gli accorgimenti a favore di una vita più salutare (28%). In particolare, per creare case più efficienti dal punto di vista energetico, il 24% dei proprietari installa elementi di tecnologia domotica durante i lavori di ristrutturazione. Questa percentuale sale al 35% per chi ha acquistato casa di recente.

La sfida più importante delle ristrutturazioni è stata rimanere in linea con il budget che ci si era prefissati (il problema è segnalato dal 50% degli intervistati, che sale al 65% per i nuovi proprietari). Tra le altre sfide, il rispetto delle tempistiche (32%) e la gestione di imprevisti e problemi inaspettati (25%). Infine, il numero di persone che si rivolge ai professionisti continua ad aumentare (91% nel 2016 contro l’88% nel 2015). La percentuale cresce ulteriormente per chi ha appena acquistato casa (96% nel 2016 rispetto all'87% dell’anno prima).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here