Giochi di curve per dividere i bagni

Una parete curva caratterizzata da una linea concava e convessa rappresenta un elemento strutturale e decorativo nei due nuovi bagni di questo elegante appartamento milanese

L'intervento

In contrapposizione alla razionale pianta della casa esistente, una parete sinuosa disegna i due nuovi bagni adiacenti, in un abbraccio che ne dilata e restringe lo spazio compenetrato dalla luce del nord che entra dalla parete di fondo. Un'attenta scelta di materiali e colori che scaldano l'ambiente in un gioco di di riflessi e volumi.

Un appartamento signorile al quarto piano di un edificio a Milano degli anni venti.Al momento dell’acquisto l’appartamento era già stato parzialmente ristrutturato e gli ambienti, disposti a lato del lungo corridoio, risultavano tutti esposti a sud tranne la cucina e i due piccoli servizi  adiacenti che affacciavano a nord sul cortile interno.
La suddivisione dei locali e i materiali utilizzati davano però una sensazione di buio a discapito dell’eleganza della casa. L’architetto, partendo dall’idea di collegare gli spazi dedicati alle attività diurne, ha quindi ridisegnato la distribuzione interna, utilizzando gli spazi a nord per creare due nuovi bagni più ampi che meglio rispondevano alle esigenze della committenza.
È stata cosi posizionata sul lato sud la nuova cucina luminosissima e direttamente collegata con la zona pranzo secondo le  richieste della padrona di casa che ama offrire gustose cene a tema agli amici. Nel progettare i due bagni si è allora dovuta cercare una soluzione che sfruttasse al meglio le due finestre affaccianti sul cortile interno ma posizionate molto vicine tra loro, in modo da poter godere per entrambi gli ambienti di aria e luce naturale.L’invenzione di una parete divisoria con andamento sinuoso ha permesso di risolvere con eleganza e originalità il problema.

La doccia del bagno ospiti è così avvolta dalla parte concava della parete lasciando ampio respiro allo spazio d’entrata che va poi naturalmente stringendosi verso la finestra.
Dall’altra parte la linea convessa accogliente ma decisa ci accompagna all’interno del bagno padronale dominandone i volumi.
Materiali e colori sono studiati attentamente per ogni ambiente. L’uso del mosaico tipo bisazza nei colori rosso mattone, nero e bianco caratterizza le superfici, con colori forti che trattengono la luce e grandi specchi che ne riflettono i disegni.

PROGETTISTA
Architetto Rino Cimmino
FOTOGRAFIE
Pier Maulini

Questo progetto è stato pubblicato sul numero 1/2018 di Come Ristrutturare la Casa (leggi qui un estratto). Per conoscerne i dettagli con i costi e vedere le planimetrie, acquista la rivista.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here