Effetto industrial nel loft di Amburgo

In una ex fabbrica è stata ricavata un’abitazione open space di 112 mq in cui vivono un’illustratrice e il suo compagno designer, un ambiente cosmopolita ricco di elementi dal fascino vissuto

Eccoci con una nuova puntata della rubrica "paese che vai casa che trovi", realizzata in collaborazione con Houzz, la piattaforma online internazionale dedicata alla ristrutturazione e al design di interni e esterni.

Questa volta entriamo in una ex fabbrica, trasformata in un loft di 112 mq denso di ricordi, per ospitare una coppia cosmopolita. Siamo in Germania, nel quartiere Uhlenhorst di Amburgo, porto verso il mondo, base e rifugio di un'illustratrice amante dei viaggi e del suo compagno designer. Protagonista è lo stile industriale, un "mood" ricco di suggestioni che rimandano alla New York anni 50, al recupero di spazi dismessi e all'utilizzo di linee sobrie e nette che caratterizzano l'arredamento e la scelta dei materiali, come il legno e il metallo rivettato.

L'illustratrice ha un debole per gli appartamenti non finiti, tanto che la prima cosa che ha fatto è staccare la carta da parati.

➊ Il piccolo comò con piano in marmo è stato acquistato in Francia dalla mamma di Alexandre. La poltrona bianca in legno, tessuto e paglia di Maisons du Monde di Parigi è la più richiesta dagli ospiti.

 

➋ Questo angolo di salotto (a lato) è davvero accogliente, soprattutto grazie alla stufa in ghisa con il fuoco tremolante. Il divano bianco risale all’epoca di Luigi XIV ed è molto prezioso.

➌ Il tavolo da pranzo, elemento centrale nel loft, è cosmopolita quanto la coppia creativa: il legno del vecchio tavolo da caccia francese è originario del Giappone. La ragazza si è occupata in prima persona del suo restauro. Nell’open space la cucina si trova proprio accanto alla zona salotto, sottraendo però poco spazio alla zona living. Un frigorifero e una credenza riportati a una seconda vita dominano questo lato della parete.

➍ Il bagno è posizionato nella zona giorno open space, che ospita anche l’atelier e la sala da pranzo: si trova quindi insolitamente nel mezzo della stanza, separato dal resto soltanto da una tenda bianca. E’ ulteriormente “delimitato” dal resto dalla pittura nera effetto lavagna, resistente all’acqua. Le tubature a vista, la vasca doccia poco pretenziosa e lo specchio con cornice dorata completano lo stile cool dell’ambiente.

➎ La raccolta di libri dell’artista ha trovato un posto speciale nell’appartamento: i volumi sono stati infatti abilmente disposti attorno all’arco della porta della camera da letto, una soluzione comoda che permette di risparmiare spazio. Sopra, troneggia un busto di Alessandro Magno, quasi a sorvegliare tutti i libri.

 

➏ Sotto a degli amplissimi finestroni  lasciati volutamente senza tendaggi,  e accanto alla libreria, troneggia un divano in stile di metà secolo, in tessuto grigio: un invito a immergersi nella lettura.

➐ La camera da letto sulla parte posteriore del loft è il rifugio privato della coppia, separato dal resto da una porta scorrevole. Qui arriva gran parte della luce, i mobili bianchi e in legno chiaro, molto essenziali, e le pareti,  senza ornamenti, la riflettono bene.

 

Houzz (www.houzz.it) è una piattaforma online internazionale dedicata alla ristrutturazione e al design di interni e esterni. Grazie a una community molto attiva e ad oltre 12 milioni di foto mette in contatto proprietari di case e appassionati di design con i progettisti e i professionisti della casa, in tutto il paese e in tutto il mondo. Houzz è nato negli Usa e oggi ha altre 15 versioni locali, come Giappone, Australia, Spagna, Francia, Russia e Italia.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here