Ecco i lavori di casa da fare in primavera

Ci sono alcuni lavori di casa che è bene fare in questa stagione, come imbiancare o pulire il condizionatore. Ecco un elenco delle 4 operazioni più richieste secondo Habitissimo, con i costi orientativi

La primavera è il periodo dell’anno perfetto per eseguire piccoli lavori di ristrutturazione o restyling della casa e prepararsi all’estate. In particolare ci sono 4 tipi di lavori che vengono eseguiti maggiormente durante i mesi di marzo, aprile e maggio: l'imbiancatura delle pareti, la pulizia profonda della casa, la pulizia/manutenzione del condizionatore, Il portale di servizi per la casa Habitissimo ha rilevato che, rispetto a marzo dell’anno scorso, sono aumentate del 64% le richieste per i lavori di pulizia, mentre sono cresciuti del 12% i preventivi per i lavori di levigatura e verniciatura del parquet.

Di seguito un breve elenco dei lavori più richiesti in questa stagione e di quanto si può spendere.

1Imbiancare casa

Basta una rinfrescata alla casa per dare un look nuovo e diverso. Di solito si imbianca una volta ogni due anni, ma ci sono alcune stanze, come per esempio il salotto o la cucina, che sarebbe meglio imbiancare una volta all’anno. Se in casa è presente un fumatore, è proprio necessario. Secondo gli esperti di Habitissimo per dipingere una stanza di circa 12 mq si spendono circa 200 euro (prezzo medio stimato in base ai preventivi richiesti ai professionisti del portale, includendo manodopera e materiale) e il tempo medio per la realizzazione del lavoro è di un giorno. Ma ovviamente il prezzo dipende molto dal materiale utilizzato. Si consiglia sempre di chiedere al professionista un test di colore prima di cominciare il lavoro. Per esempio la tempera si utilizza di solito per garage oppure cantine in quanto si sfarina facilmente, per gli interni meglio optare per una pittura lavabile e di migliore qualità, anche perché più durevole nel tempo.

2Levigatura e verniciatura parquet

Il parquet è uno dei pavimenti più apprezzati che mantiene nel tempo un fascino tutto suo, ma allo stesso tempo molto delicato. Per dare nuova vita a un parquet antico occorre levigarlo e verniciarlo. L’operazione va eseguita da esperti professionisti e si comincia con la rimozione della vernice superficiale (lamatura). Se ci sono danni visibili occorre prima effettuare un lavoro di stuccaggio e poi carteggiare. Per quanto riguarda la finitura, si può optare per quella opaca oppure per quella a cera o a olio, per conferire al pavimento un aspetto naturale ed evidenziare le venature. Il costo medio per levigare e verniciare il parquet è di circa 650 euro.

3Manutenzione del condizionatore

È un lavoro da eseguire prima dell’estate e una volta all’anno. È possibile optare per il "fai da te" per quanto riguarda la pulizia dei filtri d’aria antiodore, antipolline e antibatterici. È sufficiente lavarli o sostituirli in caso di usura, ma è importante eseguire questi accorgimenti perché si altrimenti preclude il buon funzionamento dell’impianto. Ogni anno, inoltre, si consiglia di chiamare un tecnico specializzato per la pulizia anche dell’unità esterna. Questo tipo di intervento, infatti, va gestito da mani esperte. Il prezzo varia a seconda della zona ma in media, secondo Habitissimo, la spesa per un controllo e pulizia generale del condizionatore si aggira attorno ai 140 euro.
Se poi non possedete un condizionatore ma state pensando di installarne uno nuovo, gli esperti consigliano quelli a dispositivo inverter (il condizionatore lavora con una potenza variabile a seconda della temperatura dell’ambiente) che permette di ridurre i costi energetici di circa il 30%.

4Pulizia della casa casa

Le richieste di preventivo per i lavori di pulizia di casa sono aumentate in maniera decisa rispetto all’anno passato. Tra i lavori principali c'è la pulizia di persiane, tapparelle e veneziane. È sufficiente usare una vaporella che con il calore scioglie anche le incrostazioni profonde. In primavera si puliscono anche i tessuti della casa: tende, tappeti e divani. Si puo optare per la lavanderia oppure seguire alcuni facili consigli fai da te. I tappeti vanno lasciati all’aria aperti e sbattuti con un battipanni; per rimuovere le macchie si possono usare prodotti come il bicarbonato e l’aceto, lasciare agire per circa mezza giornata e rimuovere con un panno umido e con l’aspirapolvere. Per le case che dispongono di un camino, è importante pulire con appositi scovolini metallici la canna fumaria da incrostazioni e fuliggine. Infine, un’altra importante pulizia che va eseguita almeno una volta all’anno è quella delle grondaie, per eliminare foglie, acqua e detriti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here