Due piani con tre camere più stanza per gli ospiti

Un’abitazione su due piani ripensata per fare vivere comodamente una famiglia di quattro persone. Con, in più, una camera per gli ospiti dotata di un suo bagno.

Un appartamento a Firenze, su due piani, ereditato anni fa e già abitato da tempo da una famiglia, ma non ancora ristrutturato. Ora, con due bambine piccole, è arrivato il momento di ristrutturarlo e personalizzarlo. La richiesta della nostra lettrice è quella di fruttare meglio i sottotetti, finora utilizzati come ripostigli, e creare una zona pranzo con un tavolo nel soggiorno. Inoltre, il desiderio è di poter disporre di una camera matrimoniale più una per le bambine (ancora meglio se due divise, al piano superiore), con l'aggiunta di una ulteriore camera per ospitare la nonna, che abita in un'altra città e che spesso va a trovare le sue nipotine.
Ecco la planimetria originale e, sotto, come è stata ripensata l'abitazione. Nelle schede, il progetto punto per punto.

Per richiedere un consiglio ai nostri architetti scrivete a: redazione.crc@newbusinessmedia.it

1. Il living

L'eliminazione delle pareti divisorie permette di ampliare il soggiorno per accogliere anche il tavolo da pranzo.

2. La separazione tra living e cucina

La cucina affaccia direttamente sulla zona soggiorno-pranzo. È possibile mantenere una sua separazione con una porta scorrevole (magari in vetro), con il telaio realizzato nella nuova parete di delimitazione della dispensa/lavanderia.

3. La dispensa/lavanderia

Il locale dispensa/lavanderia è ora uno spazio delimitato da una porta con il corridoio d'accesso leggermente ampliato.

4. La cucina

La cucina è disposta ad angolo. Al suo interno trova posto anche un tavolo per quattro persone.

5. La camera matrimoniale

Disponendo il letto matrimoniale frontalmente alla finestra, lo spazio di risulta può essere arredato con un mobile cassapanca ai piedi del letto e un grande tappeto decorativo.

6. La scala che porta al secondo piano

La modifica della scala permette un migliore rapporto alzata/pedata, rendendo più comoda la salita. Lo spazio laterale di risulta è stato utilizzato per realizzare un bagno di servizio alla camera degli ospiti.

7. Il sottoscala

Il vano sottoscala può essere sfruttato e attrezzato come ripostiglio.

8. Il disimpegno

La camera degli ospiti è stata posizionata in modo da prevedere un disimpegno su cui si affaccia anche il bagno dedicato. In questo modo si preserva l'intimità e l'indipendenza dell'ospite, che ha una sua area indipendente della casa a disposizione.

9. Il bagno per gli ospiti

Il bagno degli ospiti, adiacente alla camera, pur essendo piccolo, accoglie tutto il necessario.

10. La camera degli ospiti

La camera degli ospiti è sufficientemente spaziosa da poter accogliere anche un letto matrimoniale. In questa versione il letto singolo è "contornato" da un mobile comodino/libreria.

11. Secondo piano: la cabina armadio

In corrispondenza al bagno del piano sottostante, qui è stata creata una cabina armadio a servizio delle camere. In alternativa lo spazio può essere lasciato aperto, con la ringhiera in affaccio sulla scala.

12. Il disimpegno delle camerette

Il disimpegno delle camere diventa uno spazio per il gioco semplicemente inserendo un comodo tappeto e qualche pouff.

13. La parete divisoria

Nelle due camerette una parete divisoria realizzata con pannelli scorrevoli a scomparsa nel vano tra le due testate dei letti permette di dividerle all'occorrenza. Impacchettando le ante scorrevoli le camere si trasformano in un unico grande spazio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here