Domino: la pietra di Vicenza dona matericità al tavolo

Si chiama Domino ed è proposta da Grassi Pietre la serie di tavoli definiti dall'alternanza delle varie tonalità della pietra estratta nei colli Berici

Si ispira al famoso gioco da tavola che prevede la successione di tessere e di numeri la nuova collezione di tavoli Domino, proposta da Laboratorio del Marmo by Grassi Pietre. I tavoli vengono presentati con piano quadrato o rettangolare e sono caratterizzati da una geometria pensata per dare movimento, grazie all'alternanza di dimensioni e tonalità. Ma, soprattutto, dalla materia con cui sono realizzati.

In questo caso l'accostamento fra gli elementi riguarda l'alternanza fra diverse declinazioni della pietra di Vicenza, roccia che si estrae nell'area dei colli Berici, proposta in numerose cromie, texture e finiture. Di colore tendenzialmente chiaro, la pietra spazia dall'avorio, al paglierino, al grigio, fino a una tonalità marrone più scura.
La base del tavolo è realizzata in acciaio e si contrappone al piano in maniera armonica, sia per la forma che per il materiale, che passa dalla rugosità della pietra alla finitura lucida del metallo.

Disegnati dalla padovana Chiara Cibin, i tavoli vengono proposti nella versione con piano quadrato, declinato nelle dimensioni 120x120x74cm e 140x140x74cm; nella versione con piano rettangolare, disponibile nelle dimensioni 80x200x74cm, 90x160x74cm; 90x180x74cm; 90x200x74cm e 110x220x74cm. Una terza alternativa è la versione bassa, con altezza di 30 cm da terra e, anche in questo caso, declinata con piano quadrato o rettangolare.

I prezzi dei tavoli Domino partono da 3.611 euro per versione con altezza di 74 cm.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here