Da trilocale a bilocale con grande cabina armadio

Un piccolo trilocale è diventato un moderno bilocale con una grande cabina armadio, dotato di spazio lavanderia e di bagno con vano vasca/doccia

Una lettrice, dopo aver acquistato un appartamento trilocale al secondo piano in villetta trifamiliare, desidera procedere con una ristrutturazione che cambi la disposizione degli ambienti, trasformandolo in bilocale. In particolare, l'idea è creare un open space che comprenda ingresso, soggiorno e cucina. Inoltre, si desidera un bagno più ampio dotato di vasca e doccia, e si vuole ricavare un agolo per asciugatrice e lavatrice. La cameretta deve essere trasformata una grande cabina armadio, con ingresso dalla camera da letto. Un'altra richiesta è quella di avere a disposizione una parete dove mettere un bel tv di almeno 55''.

Nella piantina a sinistra è visibile lo stato di fatto e, sotto a destra, la comparazione tra le demolizioni (in giallo) e le costruzioni (in rosso). Abbiamo cercato di esaudire tutte le richieste, tenendo conto dei vincoli presenti nell'abitazione, tra i quali i pilastri posizionati nella zona giorno, nella cameretta e nel bagno. Siamo riusciti trovare una soluzione per tutto, tranne per la richiesta di una penisola in cucina (non inseribile per questioni di spazio), che è stata invece sostituita da un tavolo centrale.

Qui sotto vi proponiamo in 7 schede il progetto, punto per punto.

Per richiedere un consiglio ai nostri architetti scrivete a: redazione.crc@newbusinessmedia.it

1. La zona soggiorno

La zona soggiorno è posizionata nel punto più luminoso e dove è possibile dare la massima distanza tra il divano e il grande televisore richiesto. Ricordiamo che la distanza ottimale è calcolata sia in base alla dimensione dello schermo che alla qualità del segnale. Indicativamente per una televisore di 55 pollici questa varia tra 210 cm per un segnale 4K e i 490 cm per un segnale SD. Nel progetto la distanza è di circa 250 cm. Il mobile tv serve anche da divisorio con l'ingresso.

2. La cucina

La cucina rimane quasi "in nicchia", con l'elemento frigo/freezer a parte e inserito in una spalletta di separazione dalla zona divano. Questa posizione facilita anche la gestione degli scarichi dell'acqua, essendo il muro adiacente al bagno. L'unica posizione possibile per il tavolo da pranzo è centrale, lasciando comunque i necessari spazi di passaggio.

3. Il disimpegno/lavanderia

Il bagno deve sempre essere disimpegnato. Il tavolato è stato allineato al pilastro esistente, ricavando lo spazio sufficiente per una lavatrice e asciugatrice, posizionate in colonna una sopra l'altra e nascoste dietro a delle antine.

4. Il bagno

L'accesso al bagno con porta scorrevole, realizzata nel nuovo tramezzo, evita l'ingombro dell'anta nel bagno. Lo spazio ridotto non consente il posizionamento del bidet. Eventualmente esistono in commercio soluzioni con wc con bidet incorporato. Un grande lavabo rende il bagno moderno e un grande specchio aiuta ad ampliare visivamente gli spazi.

5. L'angolo vasca e doccia

Come da richiesta è stato realizzato un angolo vasca/doccia, delimitato da una parete a vetri scorrevole. La finestra dovrà essere realizzata in materiale adatto (es. pvc) alla tenuta all'acqua. La vasca così posizionata permette dimensioni standard (70x170 cm), Il pavimento a lato della vasca, nella zona doccia, dovrà essere in materiale antiscivolamento.

6. L'accesso alla cabina armadio

L'accesso alla cabina armadio con porta scorrevole permette una migliore gestione degli spazi.

7. La disposizione degli armadi

L'armadio è posizionato in modo da non interferire con il passaggio, mentre uno stand a libero posizionamento completa l'attrezzatura per gli abiti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here