Controtelai che migliorano il comfort acustico

A sostegno del comfort, Scrigno presenta soluzioni studiate per garantire maggiore isolamento acustico attraverso l’inserimento di guarnizioni mobili

Va indirezione del miglioramento delle prestaioni acustiche in edilizia l'ultima novità di Scrigno, azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di controtelai per porte e finestre scorrevoli a scomparsa: si tratta di un sistema appositamente studiato per favorire la qualità indoor degli ambienti.

“I decreti D.M.A. 24 dicembre 2015 e il successivo D.M.A. 11 gennaio 2017 sanciscono l’obbligo per il costruttore di presentare prove del rispetto della normativa vigente, presentando un progetto acustico in fase iniziale e, una volta ultimati i lavori, una relazione di conformità che riporti le misure adottate in opera al fine di attestare il raggiungimento della relativa classe acustica - racconta Francesco Bigoni, direttore marketing di Scrigno Holding -. Con la soluzione acustica, abbiamo studiato il connubio ideale tra tecnica e design, funzionalità e stile, per aprire la strada verso una nuova concezione dell’ambiente domestico, in cui il comfort acustico diventa un elemento essenziale, in linea con la nostra mission di creare nuovi spazi e nuove libertà, per migliorare la qualità della vita delle persone e rendere confortevoli gli ambienti in cui vivono”.

In questo contesto, il sistema Scrigno sfrutta una tecnologia esclusiva, basata sull'inserimento di guarnizioni mobili corredate da magneti lungo il perimetro inferiore del pannello porta e sul controtelaio, cioè sui due punti meno isolanti di una porta scorrevole classica. Si tratta di un'innovazione testata su pareti da 125 mm per il cartongesso secondo le norme UNI EN ISO 10140-2: 2010 e UNI EN ISO 717-1:2013, a garanzia di una prestazione in termini di isolamento acustico di 33 dB.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here