Cemento: un materiale d’arredamento versatile e resistente

L'effetto è simile alla resina, ma i costi sono più contenuti. Con il cemento si possono realizzare pavimenti, cucine, bagni, tavoli e arredi. Unico neo, il peso. Il parere degli esperti di Habitissimo
Pevimento e pareti in cemento resina. Realizzazione Andrea Pesce.

Fino a qualche tempo fa quando si parlava di cemento si pensava a capannoni industriali oppure, semplicemente, a qualcosa di “non finito”. Oggi, invece, questo materiale è stato sdoganato e viene utilizzato e apprezzato anche per arredare l’interno di case e appartamenti. E non solo per chi desidera una casa in stile "industrial": il cemento, infatti, si mostra molto versatile e viene utilizzato anche in case dal gusto eclettico. Si può utilizzare per costruire elementi strutturali interni (per esempio, nei grandi appartamenti, le scale), oppure per realizzare cucine moderne e lineari in spazi generalmente lunghi e stretti, o, ancora, per costruire scrivanie o tavoli al grezzo. Prevalentemente, però, viene utilizzato come rivestimento del pavimento, affiancandosi ai materiali più tradizionali. Come raccontano i professionisti di Habitissimo, infatti, oggi è possibile creare

Rivestimento piano lavabi in microcemento beige con finitura in poliuretanica opaca. Realizzazione di Cemento Spatolato Varese.

una pavimentazione con cemento colato, particolarmente apprezzato per la totale assenza di fughe.
Le caratteristiche principali di questo materiale sono la resistenza, la durezza e la durabilità nel tempo. Proprio in relazione a quest’ultimo aspetto è importante che il composto sia realizzato da un professionista. La causa dello sgretolamento del cemento, infatti, deriva spesso dalla sbagliata o scarsa composizione dell’impasto, oppure da un’errata messa in posa.

1. Vantaggi del cemento

Il cemento si pulisce e si mantiene con facilità, grazie al fatto che viene trattato con prodotti che lo rendono impermeabile. Altri vantaggi riguardano la possibilità di personalizzazione del pavimento, le caratteristiche ignifughe, la compatibilità con riscaldamento a pavimento e, non ultima, la possibiltà di posarlo sul pavimento preesistente.

2. Svantaggi del cemento

Essendo un materiale pesante, prima di posarlo è necessario verificare che la struttura della casa lo permetta (è consigliabile rivolgersi a un ingenere). Per questo spesso sono utilizzate, in alternativa, le resine che garantiscono un effetto simile ma sono composti più leggeri, anche se il loro costo è superiore.

3. Messa in posa

Il modo più semplice per posare il cemento prevede un impasto autolivellante, da stendere con una spatola prima che si asciughi. La differenza rispetto agli altri tipi di cemento riguarda proprio l’impasto, che si trova già pronto commercio e si asciuga molto rapidamente. Se invece si decide di posare un cemento grezzo, si dovrà considerare che bisognerà aggiungere al costo del materiale quello della levigatura con appositi macchinari.

4. Quanto costano i pavimenti in cemento

Secondo il data base di Habitissimo, il prezzo medio del materiale parte da 50-60 euro al mq, per abitazioni che hanno una superficie di almeno 100 mq. A tale costo va aggiunto il prezzo della messa in opera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here