Casa su Misura 2020: l’abitare del futuro

casa su misura
In programma presso la Fiera di Padova dal 29 febbraio all’8 marzo, "Casa su Misura 2020" mette al centro stili di vita e tendenze dell'abitare del futuro

Come sarà la casa del futuro? Quali saranno i prossimi trend abitativi? Se siete curiosi di saperne di più, non potete perdervi la manifestazione Casa su Misura 2020, in programma presso la Fiera di Padova dal 29 febbraio all’8 marzo 2020, che metterà al centro gli stili di vita e dell’abitare.

Il progetto è stato presentato agli operatori del settore e alla città di Padova con l'evento "Le nuove Narrazioni dell'abitare" dal direttore generale della Fiera di Padova Luca Veronesi e ha visto come ospiti il sociologo e Presidente di Future Concept Lab Francesco Morace, il direttore del Parco Scientifico e Tecnologico Galileo Visionary District Emiliano Fabris e l’architetto Giorgio Strappazzon, invitati a delineare alcuni dei paradigmi che disegnano il futuro di un settore attraversato da profonde trasformazioni.

Una delle novità più significative di Casa su Misura 2020 – resa possibile proprio dal cambio di data (non più in autunno, ma nei giorni che precedono l’inizio della primavera) – è rappresentata dall’introduzione dell’area dedicata all’outdoor, ai giardini e ai terrazzi: un settore merceologico che verrà sviluppato grazie alle sinergie con Flormart, il Salone internazionale del Florovivaismo, Architettura del Paesaggio e Infrastrutture Verdi in programma a Settembre.

Altra novità di rilievo è la collaborazione con il Parco Scientifico e Tecnologico Gailieo Visionary District, coinvolto nello sviluppo dell’area dedicata alla “casa intelligente” con la proposta delle soluzioni tecnologiche più avanzate al servizio dell’abitare  e un assaggio delle innovazioni destinate a cambiare il modo di vivere la casa. Una partnership che si iscrive in un accordo quadro siglato di recente fra Fiera di Padova e il Parco Scientifico Tecnologico, cui è stata affidata l’attività di ricerca e sviluppo dell’ente fieristico.

Un particolare accento sarà posto anche sulle soluzioni per costruire o rinnovare la propria casa: alla base del “cambio di data”, anche la volontà di intercettare la domanda di chi deve ristrutturare la propria abitazione all’inizio dell’anno, in un momento in cui il quadro dei nuovi incentivi e sgravi a disposizione è chiaro e definitivo.

Ai quattro settori merceologici – abitare,ri-costruire, casa intelligente, casa e natura – si affiancheranno inoltre focus che puntano i riflettori sui nuovi modi di vivere la casa, oggi sempre più spesso riflesso dei comportamenti, dello stile e delle passioni di chi la abita. Ecco che, attraverso approfondimenti e workshop dedicati, si parlerà di “casa e benessere” (con le soluzioni tecnologiche per la cura della salute), di “casa e cucina”, di home working (con gli spazi che prendono nuove forme perché la casa è sempre più spesso il luogo di lavoro) e di “abitare con gli animali”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome