Filtri a carboni attivi per cappe filtranti: vantaggi, prestazioni e differenze a confronto

Faber presenta vantaggi, prestazioni e differenze tra cappe aspiranti e filtranti. Di quest'ultime evidenzia i filtri a carboni attivi.

Tutti sanno che le cappe da cucina hanno la funzione di purificare l’aria, ma spesso non è ben nota la differenza tra le tipologie di modelli disponibili in commercio. Faber, uno dei più noti brand di cappe, dispone nel suo catalogo di una vasta selezione di prodotti, che si caratterizzano per diverse modalità di funzionamento e qualità estetiche.

La distinzione principale che bisogna fare è quella tra cappe aspiranti e cappe filtranti, in quanto possiedono caratteristiche tecniche differenti. Le prime aspirano e filtrano l’aria per poi espellerla all’esterno dell’abitazione attraverso un tubo di scarico, mentre le seconde dispongono di un sistema di filtraggio che permette di trattenere i fumi e gli odori provenienti dalla cucina e di reimmettere nell’ambiente aria pulita.

In entrambe le tipologie di cappe sono presenti i filtri antigrasso: fondamentali per raccogliere i residui di grasso che si accumulano nell’elettrodomestico, ne assicurano il corretto funzionamento. Quelli in alluminio possono essere lavati in lavastoviglie, mentre quelli sintetici richiedono la sostituzione ogni 2-3 mesi. La loro regolare pulizia e sostituzione è necessaria per evitare la formazione di incendi o di danni considerevoli alla cappa.

Filtri a carboni attivi: funzionamento e tipologie

I filtri a carboni attivi sono presenti esclusivamente nelle cappe filtranti e hanno lo scopo di rimettere in circolo l’aria dopo averla privata di odori e fumi prodotti in fase di cottura degli alimenti. Grazie alla loro porosità, i carboni attivi hanno la capacità di assorbire tutte le sostanze organiche che si mescolano nell’aria e che possono provocare cattivo odore.

A seconda delle esigenze e performance richieste, è possibile scegliere per la propria cappa diversi livelli di prestazioni. Oltre al filtro a carbone attivo standard, che garantisce una pulizia ottimale dell’aria nell’ambiente se sostituito ogni 3 mesi, sono disponibili altri modelli indicati per necessità specifiche.

Il filtro High Performance per cappe filtranti Faber è pensato per ottenere le massime prestazioni di filtraggio per la durata di 6 mesi. Grazie al suo filtro multistrato assicura il doppio dell’efficacia di un modello normale, arrivando a una capacità di filtrazione di più dell’80% dei vapori aspirati.

Per godere di alte prestazioni e di una maggiore durata del prodotto, è disponibile inoltre il filtro Long Lasting, che permette di ottenere performance elevate e allo stesso tempo ridurre i tempi di sostituzione del filtro. Come suggerisce il nome, la variante Long Lasting è nata per durare nel tempo: ha una scadenza di 3 anni, garantita dal lavaggio del filtro ogni 3-4 mesi in lavastoviglie.

Un’ulteriore tipologia di filtro antiodore suggerita da Faber è il filtro ceramico. La principale innovazione di questo prodotto è data dalla possibilità di rigenerare il filtro fino a 10 volte. Inserendolo a distanza di 2-3 mesi nel forno a una temperatura di 200°C è in grado di assicurare le migliori prestazioni di assorbimento nel tempo. 

Ogni tipologia di filtro a carboni attivi raccomandata può garantire il filtraggio accurato delle particelle dell’aria. Le differenti capacità indicate di ciascun filtro mostrano l’importanza di scegliere il modello più indicato sulla base delle esigenze e della frequenza di utilizzo della cappa filtrante. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome