Home Attualità News Arriva in Italia la smart home di Google

Arriva in Italia la smart home di Google

Gli smart speaker Google Home e Google Home Mini saranno acquistabili dal 27 marzo. Per ora, oltre a offrire tutto il mondo Google, permettono di gestire alcuni sistemi di illuminazione e di automazione domestica
La smart home in Italia avrà a disposizione una nuova leva, grazie all'arrivo nel nostro Paese di Google Home, smart speaker con controllo vocale basato sulla  tecnologia dell'assistente Google (foto a lato), e Google Home Mini, versione più piccola e compatta pensata per essere posiizonata in più stanze della casa (foto sotto). Costeranno rispettivamente 149 e 59 euro e saranno in vendita dal 27 marzo su Google Store e presso i rivenditori autorizzati (tra cui Unieuro, Mediaworld, Euronics), e dal 3 aprile presso i negozi Wind e 3.
Come evidenziato anche da una recente analisi School of Management del Politecnico di Milano, la mancanza di interoperabilità tra i protocolli di comunicazione dei dispositivi Internet of Things rappresenta al momento un limite alla loro diffusione. E gli assistenti vocali come quello di Google (anche Amazon ha il proprio assistente, si chiama Echo) potrebbero risolvere almeno in parte questo problema. Anche se ci vorrà ancora tempo perché il processo si compia e la tecnologia diventi realmente un linguaggio trasversale e "trasparente".
Google ha cercato di progettare il proprio hardware pensando da un lato alla semplicità di utilizzo e dall'altro alla presenza non invasiva nell'ambiente domestico; in effetti gli "assistenti" sono di dimensioni contenute e dal design essenziale e gradevole. Non sono presenti pulsanti, ma la superficie touch capacitiva, che riconosce il gesto delle mano, consente di gestire alcune funzionalità in caso non sia possibile usare i comandi vocali.
Ma cosa si può fare con Google Home? La vera forza di Google Home sta proprio nei servizi di Google: in pratica viene messa a disposizione tutta la capacità di ricerca del motore per fornire risposte in tempo reale a seguito di una richiesta vocale (l'Assistente Google può riconoscere in casa le differenti voci di 6 persone). Si può fare una qualsiasi ricerca, chiedere la traduzione di una frase in un'altra lingua o l'esecuzione di un cacolo matematico. Oltre, naturalmente ad ascoltare musica, radio, notizie, meteo. È possibile trasmettere audio in streaming tramite Wi-Fi dal telefono a Google Home con una delle app audio compatibili con Chromecast. La tecnologia può apprendere informazioni sul suo utente, comportandosi come un vero e proprio assistente personale che avvisa sul prossimo viaggio, sugli impegni del giorno, sul traffico lungo il percorso per andare al lavoro.
Ma veniamo alle funzioanlità della smart home vera e propria. Google Home consente di controllare tramite comandi vocali gli altoparlanti che hanno un dispositivo Chromecast Audio collegato o Chromecast integrato, per esempio una TV. Attualmente si possono trasmettere contenuti da YouTube e Netflix, ma arriveranno altri fornitori di contenuti. Allargando il raggio d'azione, per il momento consente di controllare luci e interruttori di sistemi di automazione domestica compatibili, come Philips Hue, TP Link, D Link, LIFX, Wemo, a cui si aggiungeranno i termostati di Nest e di altri partner.
In sostanza, se al momento Google Home rappresenta più che altro modo evoluto di fruire di tutto il monto Google, la sua vera portata si esprimerà man mano che nasceranno nuovi servizi di integrazione con i prodotti smart di altri produttori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

css.php