Architettura e materiali per trasformare l’edificio rurale

Una costruzione degli anni 80 è stata ristrutturata per ospitare otto mini appartamenti. Il comfort abitativo è supportato dall'isolamento ventilato di Isotec XL

Nella campagna di Colleferro (Rm) un edificio rurale edificato nei primi anni 80 e mai abitato è stato riprogettato completamente per realizzare dei mini apartamenti. I progettisti Arch. Roberto Felici e Ing. Aldo Tedeschi si sono ispirati ad una visione dinamica e “leggera” dell’architettura moderna, quale specchio dello stile di vita contemporaneo che però non vuole perdere di vista le proprie origini. Collocato in posizione panoramica, l’immobile era privo di spazi privati all’aperto. Mediante una sapiente ristrutturazione degli spazi e dell’involucro e alcuni ampliamenti, è così nata Casa “Ostiana”, dal nome della madre del proprietario dell’immobile: si tratta di 8 piccole unità abitative dotate di ambienti funzionali e uno spazio di soggiorno all’aperto.
Il corpo di fabbrica esistente è stato arricchito da un importante e suggestivo frontespizio dall’estetica sorprendente che ospita il portico al piano terra e ampie terrazze coperte al piano superiore. La copertura in legno lamellare del nuovo impianto architettonico è realizzato in legno lamellare con forme curve che richiamano i profili delle colline circostanti. Il progetto di riqualificazione ha posto particolare attenzione al benessere abitativo, alla massima sicurezza statica, all’efficienza e al risparmio energetico, adottando soluzioni tecnologiche e impiantistiche di elevata qualità, per rispondere alle prescrizioni normative vigenti ed ai valori del moderno abitare.

Ventilazione e isolamento in un unico passaggio

Dopo aver eseguito il consolidamento delle murature, l’impresa Dierre Edilizia di Mauro Deodati, a cui sono stati affidati i lavori, ha eseguito la posa dell’isolamento dell’intero involucro. In particolare per l’isolamento e la ventilazione della copertura è stato scelto il sistema Isotec XL di Brianza Plastica, spessore 100 mm, impiegato per coibentare sia il tetto della struttura principale, circa 180 mq, che i due portici con struttura in legno lamellare per altri 90 mq circa. Dopo aver posato questo sistema isolante ventilato sono stati fissati al correntino metallico (integrato nel pannello) i nuovi coppi in laterizio, il cui sapore classico dà vita ad un’armoniosa dialettica con le “danzanti” forme moderne della facciata.
Il sistema Isotec XL, grazie alle sue elevate prestazioni isolanti e alla continuità del materiale che annulla la formazione di ponti termici, ha contribuito in maniera determinante e sinergica al raggiungimento della Classe energetica A e di un eccellente comfort abitativo. La microventilazione sottotegola, che si attiva grazie al correntino integrato al pannello, favorisce il rapido smaltimento dell’umidità in inverno e del calore in eccesso in estate. La bassa conduttività termica del pannello assicura il conseguimento di un importante risparmio energetico per la gestione dell’immobile in tutte le stagioni dell’anno.
Tutti i materiali da costruzione utilizzati per questa realizzazione sono stati forniti da BigMat Edil Palmieri srl di Segni (RM).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here