Via al mood estivo: colori accesi e a tutto outdoor – L’editoriale

È uscito il numero di luglio-agosto di Come Ristrutturare la Casa: leggi l’editoriale per scoprire di cosa parliamo. Tra i temi principali, tanto autdoor e la casa tecnologica

Ci siamo, eccoci al numero estivo, da noi molto amato perché ci permette di osare con quei colori accesi che tanto ci piacciono e di avere in pagina progetti in cui lo spazio all’aperto è protagonista.
Filo conduttore di questo nuovo Come ristrutturare la casa saranno proprio gli spazi esterni da abitare e in prevalenza quelli rubati al cemento delle città; oasi di verde in cui riuscire a rilassarsi, tra una giornata di lavoro e l’altra, in attesa delle ferie.
La nostra scelta si è quindi orientata su case che presentavano una decisa continuità tra l’indoor e l’outdoor, spesso ottenuta grazie a vetrate, volte a unire più che separare gli ambienti, oppure utilizzando gli stessi materiali, colori e finiture, dentro e fuori la casa, per far procedere lo sguardo di chi vi abita senza interruzioni.
Altro tema focus di questo numero, l'innovazione tecnologica, argomento che intendiamo affrontare in maniera sempre più sistematica. Nelle nostre pagine abbiamo approfondito in chiave pratica l’applicazione dell’Iot (Internet of Things) in casa: l’offerta di soluzioni e oggetti connessi oggi è molto ampia e siamo andati a scoprire gli ultimissimi prodotti (tra cui gli elettrodomestici di ultima generazione) e le applicazioni da poter utilizzare immediatamente in modo semplice.
Sempre legato alla tecnologia è l’articolo dedicato alle cappe di nuova generazione, soluzioni tecniche molto avanzate che hanno come mission anche il miglioramento della qualità dell’aria nell’ambiente domestico. A questo proposito troverete interessante l'approfondimento sui pericoli dell'inquinamento indoor, ancora troppo poco conosciuti.
A corredo, qualche consiglio per evitarli.
Non ci resta che augurarvi una buona lettura, che speriamo accompagnerà le vostre ferie.
Appuntamento a settembre con il nuovo numero,
a cui stiamo già lavorando.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here