Un tocco vintage per l’antico mulino

Un gusto retrò e soluzioni non convenzionali per tre bagni eleganti e funzionali, realizzati in un antico e originale stabile della campagna pavese recuperato e ampliato

L'intervento
Scelte stilistiche differenti per i tre ambienti bagno, che ben si inseriscono nel contesto abitativo dell’originale stabile, grazie all’impiego di materiali locali recuperati e reinterpretati per far rivivere il vecchio mulino, tramutato così in una confertevole villa unifamiliare.

Una ristrutturazione in due step: recupero dell’ex mulino al quale era stata annessa una cabina Enel e, successivamente, ampliamento dell’abitazione con l’accorpamento di un nuovo volume a tetto piano realizzato in mattoni a vista, per ospitare la seconda camera da letto con bagno, la nuova cucina abitabile e l’ampia lavanderia. Leitmotiv dell’intervento il tocco vintage con recupero di materiali provenienti da demolizioni di vecchi fabbricati quali porte, tavelle di cotto e lastre di pietra.

Nella prima fase sono stati realizzati due bagni, uno di forma trapezoidale al piano terra e uno con una distribuzione più classica, di forma pressocché quadrata, al piano superiore. Il primo risalta per l’inusuale accoppiamento di materiali classici - le tavelle in cotto a pavimento e il piatto doccia sagomato in beola - a elementi apparentemente discordanti assemblati in un perfetto equilibrio estetico: una piccola credenza shabby chic, un vecchio specchio con cornice in legno finitura oro e un lavabo dalle linee minimal.
Il secondo, più sobrio, è personalizzato dall’originale specchio con illuminazione integrata, realizzato su disegno, e dall’ampio piano in pietra bocciardata con lavabo e rubinetteria in appoggio.
Il terzo bagno, realizzato al piano terra durante la seconda fase dell’intervento, è con accesso diretto dalla camera da letto.  Lo stile più minimal dell’ambiente rispetta sempre le scelte cromatiche e materiche dell’intervento iniziale. Un’ampia doccia con rivestimento in grès effetto pietra fa da protagonista.

PROGETTO E DIREZIONE LAVORI
arch. Franca De Giuli
FOTOGRAFIE
Gloria Quattro

Questo progetto è stato pubblicato sul numero 2/2017 di Come Ristrutturare la Casa. Per conoscerne i dettagli e i costi e vedere le planimetrie, acquista la rivista.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here