Un piccolo vano celato

Arredi progettati su misura hanno consentito di sfruttare al meglio lo spazio, fino a ricavare un ambiente lavanderia in un piccolo disimpegno.

APPARTAMENTO_CRC

In un quartiere storico di Milano, un appartamento di grandi dimensioni, rimasto in stato di abbandono dagli anni '50, è stato riprogettato per accogliere una famiglia di quattro persone. Tra le richieste della committenza, la possibilità di suddividere in futuro l'appartamento in due unità distinte e indipendenti. Il primo passo è stato, dunque, quello di creare un secondo ingresso, aprendo sul pianerottolo una nuova porta, mascherata all'interno da una scarpiera a muro, disegnata su misura. L'orientamento dei due affacci, nord ed est, e le relative viste sul contesto hanno guidato le scelte progettuali, posizionando sul lato nord, più luminoso grazie a una serie di balconi, la zona soggiorno, mentre la zona notte beneficia dell'affaccio su una strada poco trafficata. La distribuzione interna non ha avuto altri vincoli se non il perimetro principale, essendo stato possibile abbattere tutti i tramezzi esistenti.

L'intero appartamento, ad esclusione solo del bagno padronale, è pavimentato con un parquet di rovere in doghe in massello di 22 mm di spessore, maschiate e non incollate ma fissate su un materassino con speciali clips. Il bagno della zona giorno ha un design moderno ed essenziale. La rigorosa geometria del mobile lavabo si rispecchia nel disegno a fasce orizzontali delle pareti. La specchiatura che continua sulla parete esterna della doccia amplia la percezione dello spazio. L'accesso alla zona notte avviene attraverso una porta a tutta ampiezza e altezza, realizzata su misura. Il disimpegno di accesso al bagno padronale è stato intelligentemente sfruttato per accogliere uno spazio lavanderia, totalmente nascondibile alla vista con una chiusura a tutta altezza: un sistema di ante scorrevoli su binario con apertura “a libro”. L'angolo lavanderia è studiato per contenere nel minimo spazio possibile una lavatrice, un'asciugatrice, un lavatoio dal design moderno e uno stendino a soffitto. L'aerazione è garantita da una “finestrella” con lamelle in vetro regolabili che affaccia sull'adiacente bagno finestrato, dove la resina ricopre uniformemente pareti, pavimento e mobili.

PROGETTISTA
Tommaso Giunchi, Nino Filoticox
FOTOGRAFIE
Tommaso Giunchi

LASCIA UN COMMENTO