Tutto quello che c’è da sapere sui robot rasaerba

Sono sicuri per bambini e animali? Di quale manutenzione hanno bisogno? Con l’aiuto di Neumann Italia vi spieghiamo tutto su questi preziosi alleati delle faccende domestiche estive

Avere un giardino è il sogno di molte persone, ma bisogna mettere in conto il problema della sua manutenzione. Almeno nel periodo primaverile, il prato si dovrebbe tagliare una volta la settimana, e questo comporta impegnare tempo prezioso nel weekend.

Per eliminare l'incombenza, esistono oggi i robot tosaerba, dei sistemi intelligenti che provvedono in maniera autonoma. Ma non sono tutti uguali, ed è necessario saper scegliere quello più adatto al proprio giardino e alle proprie esigenze. Col l'aiuto di Neumann Italia (una delle aziende specializzate in robot rasaerba presenti sul mercato, produttrice dei modelli Mission e Minimission) abbiamo stilato un elenco delle risposte alle domande più comuni su questi prodotti.

1. È facile da usare? Possono gestirlo anche i miei suoceri ottantenni in autonomia?

Il robot rasaerba è estremamente semplice da utilizzare: la programmazione è intuitiva e, una volta impostata, la macchina fa tutto da sola staccandosi dalla base di carica per tagliare il prato quando previsto. In ogni caso è disponibile anche la funzione “manuale”: premi start e lui lavora.

2. È pericoloso per i bambini? Possono farlo partire accidentalmente?

Non ci sono pericoli immediati per i bambini: la sicurezza è dettata dalla distanza delle lame dalla scocca e dai sensori di sollevamento che fermano le lame in meno di 1 secondo. Inoltre se non si è in possesso del PIN di sicurezza non si può operare sulla macchina. Ma, come tutti gli attrezzi e gli elettrodomestici che usiamo quotidianamente, è meglio tenerlo lontano dalla loro portata.

3. Il mio cane dorme fuori. Ho una tartaruga in giardino. È un problema? E se il robot si trova davanti un gatto addormentato?

Il robot rasaerba può tranquillamente convivere con i nostri animali domestici. Essendo dotato di sensori di ultima generazione, li percepisce come ostacolo e cambia percorso. Inoltre la ridotta distanza da terra riduce i rischi che gli animali possano entrare in contatto con le lame. Molti clienti temono che i cani possano aggredire questi oggetti, in realtà sono molto più intelligenti di quanto noi pensiamo, dopo poche ore di “convivenza” si accorgono che non sono esseri animati e li ignorano. La sicurezza è garantita anche per gli animali più vivaci. Anche se premono il tasto di accensione il robot non parte. Serve inserire un Pin di sicurezza per azionarlo fuori dagli orari programmati.

4. Può danneggiare l’irrigazione automatica?

Per evitare ogni inconveniente, si tratta di programmare il taglio del prato nei momenti in cui l’irrigazione è spenta. Questa limitazione in realtà è molto meno onerosa di quanto si possa pensare. L’irrigazione può lavorare di notte nelle fasce orarie più indicate per il verde e il robot durante il giorno.

5. Il mio giardino non è pianeggiante. Il robot rasaerba funziona anche in salita?

Alcuni modelli sono in grado di muoversi in salita. Il rasaerba Mission per esempio supera pendenze fino al 35%.

6. Devo raccogliere l’erba?

No. La peculiarità di un robot rasaerba è che taglia il prato più volte durante la settimana. In questo modo l’erba cresce poco e la parte tagliata resta sul prato facendoci risparmiare in acqua (in quanto trattiene l’umidità del suolo), e facendoci risparmiare in fertilizzanti perché diventa essa stessa nutrimento per il prato.

7. Con l’erba alta funziona ugualmente?

Sì, con altezze fino a 20-25 cm il robot funziona ugualmente. Ma questo non sarà più un problema una volta installato.

8. E se ci sono due prati separati da un passaggio?

Se non vi sono cordoli che per il robot possono rappresentare un ostacolo, generalmente non ci sono problemi se il rasaerba ha la possibilità di programmare più zone di lavoro. Al momento dell’installazione si farà attenzione a prevedere il taglio di tutte le porzioni di prato.

9. Fiori, vasi e cespugli possono essere un problema?

Assolutamente no. In fase di installazione del robot verranno opportunamente segnalati. In caso di spostamento dei vasi, il robot riconoscerà l’ostacolo e lo eviterà.

10. Ho due case. Lo posso spostare da un giardino all’altro?

Se la macchina rimane una, servono due stazioni di ricarica. Da non dimenticare che se il robot funziona da una parte, dall’altra il prato continuerà a crescere. La comodità di questi robot si basa proprio sul fatto che possono tagliare il prato anche senza di noi, mentendo il manto erboso sempre curato e verde. Fatte queste premesse però possiamo sicuramente dire che un robot può lavorare su circuiti distinti.

11. Lo compro e lo faccio partire come i robot aspirapolvere?

Prima di metterlo in funzione occorre fare l’installazione per delineare le zone di taglio. È un’operazione non molto complessa che comunque necessita di un tecnico che deve intervenire sulla zona interessata. Poi servirà programmare il robot secondo le esigenze.

12. Parte anche quando piove o ha dei sensori?

In genere i robot sono dotati di sensori pioggia. Nel caso di Mission e MiniMission è possibile escluderli in quanto possono operare anche sotto la pioggia. L’unico inconveniente sarà l’erba tagliata che, essendo bagnata, resterà attaccata alla macchina costringendoci a pulirla.

13. Di che manutenzione c'è bisogno? Quanto durano le batterie?

I robot non hanno grandi esigenze di manutenzione. Le lame, facilmente sostituibili, durano all’incirca una stagione. La batteria può arrivare a servire anche quattro stagioni. Considerando i risparmi di tempo, acqua e fertilizzanti, rispetto a un rasaerba a motore a scoppio un robot si ripaga in un paio di anni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here