Tutte le porte di casa diventano filomuro

Da Dierre arriva “progetto filomuro” in grado di declinare questo particolare tipo di installazione su tutte le porte di casa: dalla blindata alle chiusure dei vani tecnici

Le porte filomuro (o rasomuro) sono una delle tendenze dell'interior design minimalista, caratterizate dalla capacità di "scomparire" lungo la parete grazie all'assenza di stipiti e cornici. Dierre, società piemontese specializzata in porte e infissi, ha sviluppato “Progetto filomuro”, una proposta in grado di declinare questo particolare tipo di installazione su tutte le porte di casa: dalla blindata alle chiusure per i vani tecnici.

Sleek, per esempio, è una porta blindata filomuro equipaggiata con una cerniera a scomparsa di nuova generazione, sviluppata ispirandosi alla tecnologia aeronautica. Questo brevetto Dierre regala alla blindata un'insolita “agilità”, con un’apertura a 180° anche su ante di grandi dimensioni e una doppia battuta di chiusura che unisce la complanarità alla parete alla protezione completa da spifferi e rumori, migliorando l’isolamento termoacustico di casa.

Il controtelaio per chiusure scorrevoli New Space Raso Muro, invece, può essere inserito all’interno di una parete - anche in cartongesso - per sudividere in maniera più fluida i diversi ambienti della casa e sfruttare spazi prima inutilizzabili. Una soluzione particolarmente indicata soprattutto nelle abitazioni più piccole, dove ogni centimetro è importante.

Mininal ed essenziale e completamente personalizzabile in molteplici colori e finiture, la porta interna Mimesi sfrutta l’installazione filomuro per ottenere una parete senza soluzione di continuità. In questo modo l’anta può letteralmente sparire dalla vista, o essere messa in evidenza se si vuole giocare sui contrasti cromatici.

La completa mimetizzazione con la parete è una prerogativa anche del pannello Shape, destinato alla chiusura dei piccoli vani tecnici con versioni a una o due ante e apertura fino a 180°.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here