Spostare la porta per svincolare lo spazio

dopo1
1. soggiorno con ingresso 2. zona pranzo 3. cucina 4. disimpegno zona notte e antibagno 5. bagno cieco 6. bagno padronale 7. camera matrimoniale 8. studio 9. camera

Giusy e Arturo sono i proprietari dell’appartamento composto da soggiorno, tre camere, un bagno, una cucina abitabile e un grande disimpegno di circa 14 mq, con un ripostiglio di fronte al portoncino di ingresso.

Vorrebbero migliorare la disposizione del loro immobile per poter avere un secondo bagno e utilizzare al meglio lo spazio.
Le camere esistenti sono due quadrate di uguali dimensioni di 16 mq, mentre la terza, più piccola, di 9 mq, attualmente destinata a studio.

Si è pensato di mantenere invariata la divisione delle camere e soggiorno ma di intervenire solamente nella zona cucina- bagno. Il consiglio è stato quello di spostare la posizione del portoncino di ingresso, che attualmente apre sul disimpegno, direttamente sul soggiorno - non conosciamo il contesto in cui si trova l’immobile, ma tale spostamento è attuabile anche in un condominio, previo l’ottenimento del permesso di eventuali condomini.

Ciò svincola lo spazio, prima destinato solo esclusivamente a passaggio e lo rende utilizzabile come ambiente: zona pranzo con accesso diretto dal soggiorno e di seguito cucina, aperta sulla zona pranzo ma distinta dalla precedente dalla pavimentazione.
L’accesso alla zona notte è garantito dalla nuova porta nel soggiorno posizionata di fronte al portoncino, dove si trova quel che rimane del disimpegno, 6 mq circa.

Per ottenere il secondo bagno l’idea è di spostare la parete tra il bagno e la cucina a favore del bagno che viene diviso in due parti per poter ricavare il secondo bagno, cieco, dotato anche di antibagno, dove troverebbe posto la lavatrice. Il bagno illuminato dalla luce naturale, invece, si aprirebbe direttamente sulla camera da letto matrimoniale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome