Ristrutturazioni e interior design: business in aumento nel 2019

houzz
L’annuale studio di settore condotto da Houzz rivela che i risultati positivi del 2018 hanno generato grande ottimismo riguardo alla crescita del business nel 2019, con un 65% dei professionisti intervistati che prevede un aumento delle entrate lorde 

Houzz, la piattaforma online nell’arredamento, progettazione e ristrutturazione d’interni e d’esterni, presenta l’annuale studio di settore con riferimento al mercato italiano. La ricerca fornisce una panoramica sulle previsioni del 2019 e sulle performance del 2018 relative al business della ristrutturazione e del design della casa. Secondo lo studio, i risultati positivi del 2018 hanno generato un grande ottimismo della maggior parte delle aziende riguardo alla crescita del business nel 2019, con un 65% dei professionisti intervistati che prevede un aumento delle entrate lorde.

Nello specifico, circa la metà delle aziende prevede che i ricavi incrementeranno di oltre il 10% (45%). Gli interior designer sono i più fiduciosi, con il 74% delle aziende che prevede un aumento delle entrate lorde, seguito da architetti e professionisti nel settore di mobili e accessori (rispettivamente 67% e 56%). Per sostenere l’incremento dei guadagni, le aziende prevedono di acquisire progetti con budget più elevati e aumentare le attività di marketing e di vendita (rispettivamente 65% e 51%).

Le aspettative ottimistiche per il prossimo anno affondano le basi in un 2018 piuttosto positivo per le aziende di tutto il settore: la metà dei rispondenti dichiara che le entrate lorde hanno raggiunto o superato le aspettative (51%). Infatti, le entrate lorde effettive sono aumentate del 10% o più per il 35%. Gli architetti hanno registrato il maggiore incremento, con un quarto delle aziende che ha registrato un aumento delle entrate lorde del 15% o più rispetto all'anno precedente.

Insieme all’aumento delle entrate, non sono comunque mancati momenti difficili. Il 41% dei professionisti intervistati dichiara di aver avuto difficoltà nella gestione delle preoccupazioni dei clienti per i costi progettuali, il 36% ha faticato nel trovare potenziali clienti, mentre per il 29% non è stato sempre facile riscuotere i dovuti pagamenti. Questo non ha comunque fermato il trend positivo del settore: un'azienda su sei è stata in grado di espandere e assumere nuovi dipendenti (15%). I professionisti di mobili e accessori sono stati quelli con maggiori probabilità di aumentare l'organico (19%), seguiti da architetti e interior designer (rispettivamente 13% e 10%).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome