Porte Scrigno protagoniste discrete nel gioco materico

Le porte Scrigno Essential sono state utilizzate nel progetto di un appartamento su due piani realizzato da Nicola Auciello di na3-studio di architettura

Nell'antica campagna dell’agro romano, oggi investita da un fiorente sviluppo urbano, dalle vestigia di un’antica fabbrica del ghiaccio, risorge all’interno di un nuovo edificio l'appartamento su due piani realizzato da Nicola Auciello (na3-studio di architettura), idealmente rivolto a un pubblico giovane e dinamico.

Qui le soluzioni Essential by Scrigno sono diventate note ricercate, per il loro stile minimal e la caratteristica versatilità. Il progetto ha puntato su un’interpretrazione armoniosa dello spazio, creato intorno all’antitesi fra la forza del metallo e la duttilità degli ambienti, grazie ai colori neutri del bianco e la trasparenza del vetro, che permettono alle forme di raccontarsi appieno. L’idea progettuale è sviluppata intorno all'innesto di un "setto attrezzato", una parete continua in ferro crudo e legno, dal forte impatto materico.

Le porte Scrigno Essential sono state selezionate, oltre che per la funzionalità, per la qualità e per le caratteristiche "minimaliste" e di eleganza. In particolare la soluzione Essential Scorrevole in vetro, personalizzata nelle dimensioni, con la sua presenza impalpabile incarna l’aspetto concettuale dell’appartamento e lo esalta, comprendendo il gioco del contrasto fra volumi e materiali. Il vetro si oppone infatti con le sue trasparenze al ferro e al legno.
Essential Scorrevole nella versione in legno bianco, si inserisce invece perfettamente nella lunghezza del muro, diventando una presenza quasi impercettibile, parte integrante dell’architettura.

«La mia scelta è stata motivata da modernità e meriti qualitativi e dalla versatilità delle soluzioni - afferma Nicola Auciello , che possono essere declinate all’interno del progetto fino a diventare un tutt’uno con esso, rendendo gli spazi fluidi, slegati dai modelli precostituiti o superati, che accompagnano l’esistenza dell’uomo che abita il contemporaneo».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here