Poco spazio? Ecco come sfruttare piccole nicchie per realizzare lo studio in casa

Le nuove stampanti SureColor di Epson sono pensate per un pubblico di progettisti, architetti, ingegneri liberi professionisti che sempre più spesso hanno studi di piccole dimensioni, anche allestiti in casa. Ecco un esempio di come si potrebbe sfruttare anche un piccolo spazio-studio grazie alle dimensioni contenute della stampante.

Un’ottima organizzazione dello spazio, soluzioni su misura e un po’ di inventiva possono venirci in aiuto per organizzare al meglio lo studio in casa, anche in caso di ambienti molto piccoli.

Il nostro progetto: recuperare spazio in un monolocale
In un monolocale con un angolo cottura all’ingresso abbiamo inserito uno studio di progettazione perfettamente attrezzato e che potrebbe risultare indipendente dall’abitazione, per una maggiore privacy e concentrazione.
Spostando l’angolo cottura all’interno del monolocale, nella nicchia creata dalla presenza del bagno, abbiamo liberato un angolo molto funzionale all’ingresso.
La cucina, progettata su misura e individuata da una pavimentazione differente dal resto della stanza, può celarsi dietro un pannello scorrevole e scomparire lasciando alla vista solo un mobile con ripiani sovrapposti; la sua presenza inoltre, rende lineari e più sfruttabili le dimensioni dell’ambiente che, seppur piccolo, offre diverse opzioni di arredo.

L’angolo liberato all’ingresso, provvisto di luce naturale, diventa invece uno studio attrezzato e funzionale. Sfruttando la profondità del piano scrivania, disegnato su misura, per la collocazione della più piccola stampante della serie SureColor di Epson, il modello SC-T3100, rimane a disposizione un ripiano complanare, che guadagna lo spazio ricavato dall’inclinazione dell’angolo inclinato a 45° e si conclude a L sulla parete adiacente, per lavorare. La parte sottostante il piano più profondo può ospitare cassettiere e archivi, mentre l’altezza dell’ambiente è libera per scaffalature. Inoltre, l’inclinazione che, data la forma della scrivania, la postazione di lavoro viene ad assumere, evita l’abbagliamento dato dall’ingresso della luce naturale. Infine, la parete libera, che ospita la finestra, può essere attrezzata per appendere tavole o disegni e mostrarle ai clienti.

La stampante Epson SC-T3100 è la più piccola della serie SureColor. Con una profondità di 70 cm e una larghezza di poco meno di 1 metro, consente la stampa fino al formato A1. Inoltre, la funzionalità di commutazione automatica consente di passare da carta in rotolo di grande formato a fogli A4 e A3 senza l’intervento degli utenti e in modalità wireless, per cui è possibile stampare qualsiasi documento in modo semplice e veloce anche dal soggiorno e utilizzando un tablet.

Scheda progetto
Progettisti
Arch.Elisabetta Dirceo - Arch.Federica Gasparetto
Rendering
Arch.Silvia Ghiacci