Piccoli segreti per cambiare look al soggiorno

Pareti bianche o colorate, carta da parati, cartongesso, stile nordico: i consigli di Habitissimo per dare un nuovo volto all’ambiente più vissuto della casa

Per cambiare look alla propria casa è bene partire dal soggiorno. È qui, infatti, che si trascorre la maggior parte del tempo, ed è anche qui che si fanno accomodare gli ospiti. Spesso, inoltre, il soggiorno è l'ambiente che dà l'accesso alla casa. Non è necessario fare grandi opere e spesso bastano piccoli ritocchi, come quelli che indica Habitissimo (piattaforma online che mette in contatto utenti e professionisti e imprese della casa).

1Base bianca e dettagli colorati

Un trucco semplice che permette di trasformare con poco, e ogni volta che si vuole, l'estetica del proprio soggiorno è quello di lasciare che la base sia bianca, per poi giocare con i colori secondo umore e tendenze. Quindi pavimento chiaro, che può essere piastrellato o parquet, pareti bianche e mobilia principale bianca. Si tratterà poi di cambiare a proprio piacimento tappeti e tappezzeria. Il giallo, oltre ad essere il colore del sole, si combina perfettamente con il bianco e con tutte le tonalità del legno. Lo stesso vale per i verdi e le tonalità dell’azzurro.

2Pareti dai colori intensi

Invece che sposare il bianco, si può andare nella direzione opposta: un cambio di colore delle pareti che si noti, e il soggiorno sarà nuovo. Si dovrà optare per colori intensi e pieni, che rompano con il resto dell'ambiente. Un cambiamento non troppo dispendioso ma molto efficace dal punto di vista visivo. Ad esempio, se il soggiorno è arredato con legno e con bianco, le pareti potranno diventare verdi, colore con qualità rilassanti che riempie la stanza di positività.

3Carta da parati

La carta da parati è tornata alla ribalta, con tipologie e fantasie che si sono moltiplicate a vista d'occhio. Per questo sarà facile trovare una carta da parati che si adatti allo stile del proprio soggiorno, e in grado di conferirgli la personalità che gli mancava. Un motivo naturale si sposa perfettamente con mobili in legno, e permette di sbizzarrirsi con dettagli d'arredo a tema.

4Mix di stili e materiali

Mixare gli stili, ma con gusto e professionalità. Altrimenti il risultato potrebbe lasciare decisamente a desiderare. Una regola generale è che se vi è un elemento particolarmente originale, questo dovrà essere protagonista, e il resto dell'arredo adattarsi di conseguenza, o almeno non entrare in competizione. L'idea di decorare casa alternando stili e materiali differenti ha un punto a favore da non trascurare: permette il recupero di mobili antichi e il loro riposizionamento all'interno del soggiorno. Un esempio? Pelle e tela per il rivestimento delle poltrone.

5Tende come quadri

Se cambiare le tende può sembrare un suggerimento banale, bisogna tenere presente che ci sono tende e tende. E che alcune sono vere e proprie opere d'arte. Regalano al soggiorno un'aria totalmente diversa e ricercata, e vanno scelte con cura, proprio come un quadro. Sono il complemento perfetto per chi cerca qualcosa di diverso per il proprio soggiorno, e per chi ha voglia di cambiare senza però intraprendere lavori di ristrutturazione importanti.

6I mobili in cartongesso

Per chi è disposto a fare un lavoro un po' più impegnativo (ma non troppo), il cartongeso può essere la soluzione ideale. I mobili in cartongesso sono un classico, apportano allo spazio un tocco di ordine e permettono di sfruttare al massimo le profondità delle pareti. Ad esempio una libreria bianca fatta di settori regolari di forma quadrata, dove riporre libri, musica e documenti, si abbina perfettamente al resto dell'arredo e ad eventuali futuri cambiamenti. Inoltre il costo è contenuto e la resa nel tempo molto alta.

7Soggiorno in stile nordico

Inifne, per chi ha in mente di procedere a cambiamenti più importanti, un'idea che non passa di moda è lo stile nordico, con molto legno e colori chiari. Pavimento rigorosamente in parquet, tessuti tra differenti toni di grigio e color ghiaccio, e bianco per dare luminosità all'ambiente. Uno stile accogliente, sempre elegante, che ammette oggetti di design e geometrie originali. In più, questo stile è sempre aperto a future rivisitazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here