Nove idee per arredare con i libri

In occasione della giornata mondiale del libro, che si celebra il 23 aprile, ecco alcune proposte per valorizzare i protagonisti dei nostri momenti di relax

Libri come complementi d'arredo. Non solo librerie originali ma anche veri e propri esempi d'integrazione nell’arredamento di casa. Per gli amanti della lettura, può diventare un modo altrenativo per trovare una giusta collocazione ai volumi che non si sa più dove mettere, magari valorizzando la classica pila di libri sul pavimento, rendendola "funzionale". Da Habitissimo arriva qualche idea per rendere i nostri compagni di vita oggetti utili e decorativi, oltre che dilettevoli.

Libri come opera d'arte

Con un po' di creatività i libri possono trasformarsi in una vera opera d'arte (come nell'immagine in alto). Basta scegliere una serie di volumi dal sapore antico, studiare una disposizione e procedere poi col fissarli alla parete. Il tocco in più sono le scritte realizzate a mano.

Da pavimento a soffitto

Al posto del solito scaffale pensiamo ad un'originale libreria verticale. Creare una pila di libri da pavimento a soffitto può aiutare a mascherare, ad esempio, una colonna; o, ancora, a sfruttare un piccolo angolo inutilizzato accanto a una porta.

La libreria frontale

Una bella idea per decorare casa, e tenere al tempo stesso sotto mano i titoli di frequente consultazione, potrebbe essere la libreria frontale. Basta scegliere la parete giusta e collocare i volumi al posto dei quadri disponendo semplici mensole in cui posizionarli.

Giocare sui colori: tono su tono o ettetto arcobaleno

Per gli amanti del neutro, anche la libreria di casa può seguire lo schema colore scelto per gli altri arredi. Basta lasciare a vista solo le copertine che rientrano nella palette cromatica scelta, mentre gli altri verranno disposi al rovescio. Al contrario, per gli amanti del colore e del gusto eclettico, ordinare i volumi in base al colore farà ottenere un suggestivo arcobaleno a parete.

Angolo lettura sotto la finestra

Una finestra molto bassa, un balcone invitante, un pavimento antico possono essere ottimi luoghi dove creare un angolo lettura. Basterà mettere una fila ordinata di libri e un paio di cuscini da pavimento.

Libri al posto di tavolini

Libri e riviste non devono per forza essere ben riposti in libreria. Una delle ultime tendenze, infatti, suggerisce di decorare casa con pile accatastate di libri, ma da usare come tavolini d'appoggio o semplice decoro.

 

Libri in cameretta

L'approccio Montessori suggerisce la disposizione dei libri con copertina visibile, in modo da permettere al bimbo di scegliere e riporre con facilità il volume. Le copertine dai colori vivaci e disegni fantasiosi non potranno poi che rendere più bella la cameretta.

Libri sullo sfondo di libri

Mettere come sfondo ad una collezione di libri una carta da parati che riproduce una vera libreria darà un tocco elegante al salotto rendendolo caldo ed accogliente (nell'immagine, una carta da parati di InstabileLab). L'accostamento migliore per questo stile è con una casa dal look vintage (perfetti i pavimenti con cementine originali e porte in legno di recupero), ma anche una vecchia poltrona in pelle potrà bastare a ricreare la giusta atmosfera.

Una insolita scrivania

Basta poco per dare carattere ad un angolo studio anonimo. Un esempio? Sostituire un paio di gambe della scrivania con un singolare appoggio: una pila di vecchi e spessi volumi, meglio se nella stessa tonalità cromatica della sedia o di altri elementi che arredano l'ambiente (come nell'immagine a lato).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here