Modularità come garanzia di lunga vita

Il sistema Haller di USM protagonista del progetto per un appartamento a Morioka, in Giappone.

La flessibilità e la libertà nello scegliere la composizione più adatta allo spazio sono fra i punti di forza del sistema Haller, di USM. E il progetto giapponese dell’architetto Ochi ne è una dimostrazione

Nasce come azienda dedicata agli arredi per ufficio ma, sempre più, l'ambito di azione della svizzera USM si sta allargando e, oggi, è protagonista anche in progetti di interior design residenziale. Grazie alla modularità, innanzitutto.

Il sistema USM Haller, infatti, punta di diamante delle proposte USM, è definito principalmente dalla flessibilità e dalla libertà di personalizzazione date proprio dalla modularità, oltre a garantire una particolare longevità grazie a sistemi produttivi di ultima generazione e materiali di prima qualità. Il progetto seguito dall'architetto Ochi a Morioka, in Giappone, ne è una prova concreta. Ne dà conferma l'architetto Ochi: “tenendo conto dei desideri del cliente, ho scelto gli arredi di USM, assicurandomi così che vengano apprezzati per i prossimi 10-20 anni! Gli elementi si  integrano perfettamente con gli altri complementi d'arredo e l'idea era di rinunciare totalmente ai mobili da incasso: determinante nella scelta è stato l’alto grado di flessibilità.” 

Il progetto residenziale giapponese in cui USM è protagonista
Il progetto residenziale giapponese in cui USM è protagonista

Ed è così che, lungo tutta la parete della cucina, è stata collocata una versione di USM Haller composta da sei ripiani con, al centro, una superficie di lavoro mobile composta da due moduli apribili da entrambi i lati. Scelte simili per corridoi, stanza dei bambini, lavanderia e bagno, dove gli elementi USM sono stati usati come scaffali o mobili contenitori.

 

Il sistema USM è stato usato anche per l'arredo del bagno.
Il sistema USM è stato usato anche per l'arredo del bagno.

Nello specifico, in bagno la creatività dell'architetto Ochi è stata fondamentale per riuscire ad adattare il mobile sotto il lavabo all'altezza del piano. Ed è venuto in aiuto proprio il sistema compositivo USM Haller che, grazie alla possibilità di personalizzazione anche in altezza, ha permesso di allineare i piani orizzontali. Per completare le scelte dell'interior design, volutamente legato allo stile contemporaneo, anche l'inserimento della Wishbone Chair e della Shell Chair di Carl Hansen&Sons.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here