Materiali grezzi per la casa che sembra non finita

A Napoli c’è una casa che utilizza materiali grezzi come calcestruzzo, cemento, acciaio, legno per realizzare un particolare effetto industriale in stile De Stijl

È stata definita "la casa più originale d'Italia" e si trova a Napoli. Che cosa la rende così particolare? Il fatto di dare l'impressione - almeno a un primo sguardo - di non essere finita, di essere ancora grezza e in corso di ristrutturazione. Tutto grazie ai materiali grezzi.
Ma la scelta stilistica, in realtà, è voluta: è una sorta di spazio da stile industriale in disuso, misto ad arredi che richiamano la Street Art, con ogni lato ed elemento della casa studiato in ogni particolare in maniera molto precisa ed accorta, con una progettazione è stata molto attenta all'equilibrio.

Diversi sono stati i materiali grezzi utilizzati in quest'abitaizone, "scoperta" per caso da un giornalista locale grazie ad alcune foto sui social: calcestruzzo armato, intonaci applicati sulle pareti a faccia vista, pavimenti in cemento (cemento vero, caratteristica decisamente particolare), fino ai tramezzi in blocchi di cemento prefabbricato, il tutto accompagnato da finiture di pregio in acciaio e legno. L’utilizzo di arredi e accessori  di design progettati e realizzati dalla società Ristrutturazione Garantita ha permesso di avere il giusto equilibro con i materiali “grezzi” utilizzati.
Tra gli elementi di design, le porte interne che si trovano nell’appartamento realizzate a tutta altezza in modo da avere una percezione più alta dell’ambiente. La bordatura di contorno è stata realizzata con coprifilo nero per integrarsi con il battiscopa che contorna tutta l’abitazione e gli arredi. Il colore dell’anta scelto, l’amaranto, ha dato un tocco di contrasto ed al tempo stesso particolarmente elegante.
I materiali grezzi (in apparenza) non hanno sempre un costo contenuto. Basti pensare, ad esempio, che solo l’utilizzo della resina per riprodurre questo particolare effetto è costato, tra ricerca e sviluppo, materiali e posa, circa 9.000 euro.

«Il vero punto di forza risiede nell’utilizzo dei materiali e nella scelta degli arredi, realizzati su misura dopo un’accurata progettazione nei minimi dettagli di ogni angolo della casa, che ha valorizzato le qualità intrinseche dell’abitazione. Eravamo partiti dal voler riprodurre uno stile industriale ma poi, strada facendo, abbiamo volutamente mutato l’aspetto generale con gli arredi ed i complementi concretizzando il tutto, alla fine, nello stile De Stijl – movimento conosciuto in Italia come neoplasticismo», ha commentato Domenico Moscatiello, Ceo di Ristrutturazione Garantita.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here