Dormire in una botte dove si fa il Prosecco

La giovane proprietaria di un’azienda vitivinicola del Veneto accoglie i propri ospiti in mini suite realizzate interamente in larice e dotate di tutti i comfort

Dormire in una botte? Perché no, se la botte in questione ha le dimensioni giuste e offre tutti i comfort necessari per passare una piacevole nottata. Motivo in più se è immersa nella pace di un vigneto di Prosecco.

Lunotte_botteQuesto stravagante hotel esiste davvero grazie all'idea di Sarah Dei Tos, giovane vignaiola veneta produttrice di "Grappoli di Luna", un paraticolare Prosecco che nasce da uve vendemmiate durante le ore notturne. Le sue "Lunotte" (questo il nome delle super-botti)  sono confortevoli mini suite interamente costruite in larice, sia nell'esterno realizzato a G&P Garbellotto, sia per quanto riguarda i pavimenti, gli arredi e i complementi, progettati e realizzati da Itlas. Unica eccezione i comodini in cirmolo, un legno molto profumato il cui aroma persistente dona all’ambiente una piacevole sensazione di benessere.

Le prime due Lunotte destinate all’ospitalità sono arrivate all'azienda vitivinicola "La Vigna di Sarah" nuove e sigillate. Sarah insieme ai progettisti ha deciso dove effettuare le aperture per ingresso e finestre, come sostenere il pavimento, come posizionare l’impianto, termico, idrico, elettrico, i sanitari. «Non abbiamo lasciato nulla al caso, al fine di garantire agli ospiti la possibilità di soggiornarvi in ogni periodo dell’anno e godere - immersi tra viti e olivi- la strepitosa vista sui colli più vocati alla produzione di Prosecco».

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO