Le stufe a pellet che sposano il design

In linea con le normative europee sull’eco-design che partiranno nel 2022, le novità introdotte da Mcz si integrano bene in ambienti eleganti, retrò o moderni

È quasi tempo d'autunno e può essere utile cominciare a pensare al modo migliore per riscaldare gli ambienti. Le stufe a pellet sono una soluzione comoda e tutto sommato economica. Gli italiani lo sanno bene, dato che il nostro Paese vanta una diffusione di questi apparecchi tra le più alte d'Europa. Oggi ci sono a disposizione prodotti esteticamente molto gradevoli, in grado di arricchire e personalizzare un'abitazione, e più virtuosi di prima del punto di vista dell'inquinamento prodotto. Le più recenti stufe a pellet di Mcz, per esempio, sono in linea com le norme di eco-design che entreranno in vigore dal 2022.

MCZ_Curve_2Quattro sono le principali novità Mcz introdotte quest'anno. Curve (a sinistra) è una sfuta a pellet canalizzabile caratterizzata dal rivestimento in ceramica, dotata di un focolare profondo e alto che asseconda il movimento della fiamma. Il vetro frontale, molto ampio, punta a enfatizzare la visione del fuoco. Le finiture comprendono White, Warm Grey, Black, Bordeaux.MCZ_Mood_2

Anche Mood (a destra) è una sfuta canalizzabile, ma realizzata in acciaio verniciato. La griglia di ventilazione è sostituita da un taglio perimetrale posto sotto il top. Il risultato è un oggetto elegante in cui, come nel modello Curve, è dato ampio spazio alla visione del fuoco.

MCZ_Deco_1

Decò, invece, è realizzata interamente in ghisa e sposa uno stile tipicamente retrò, ispirato ai prodotti a legna tradizionali. Anche lo sviluppo della fiamma ricorda l'effetto del fuoco di legna.

Amy, infine (a destra), è unaMCZ_Amy_1 stufa a pellet indicata per riscaldare piccoli ambienti o locali ben isolati con basso fabbisogno termico. Il look moderno è dato dall'abbinamento bicolore tra top in ghisa e fianchi in acciaio verniciato colorato. È disponibile nelle finiture White, Silver, Dark, Bordeaux.

LASCIA UN COMMENTO