La luce interpretata da Laurameroni

Laurameroni ha ampliato la gamma di lampade, aggiungendo cinque realizzazioni alla Collezione Elements. Protagonisti design e materiali. Nuove finiture speciali anche nelle collezioni d’arredo

È del 2013 il debutto di Laurameroni nella luce con la prima gamma di lampade della Collezione Elements, ciascuna pensata con una specifica identità. Da allora la ricerca da parte dell'azienda brianola è proseguita, spaziando dalle lampade da tavolo e dai faretti fino a sistemi d’illuminazione integrata. Ora con il 2017 sono arrivate cinque nuove lampade, presentate per la prima volta durante la Milano Design Week 2017 alla recende edizione di Euroloce, in uno spazio interamente dedicato all’illuminazione: SWIRL di Cesare Arosio, GLOBE di Edoardo Colzani Design Studio, MAYFAIR e NOVECENTOTRENTA di Mauro Fabbro e LEVEL di Artefatto Design Studio.

Un design sofisticato e la scelta di materiali pregiati sono i tratti distintivi delle lampade Laurameroni. Particolare attenzione è riservata ai metalli, soprattutto a ottone e rame – lavorati a mano per valorizzarne la preziosa essenza – e alla ricerca di nuove soluzioni, come l’uso della pergamena di capra.

Al recente Salone del Mobile Laurameroni ha presentato anche le proprie novità in ambito arredo e interior design: si tratta dell’evoluzione delle collezioni con particolare attenzione alla ricerca di soluzioni innovative e di nuove finiture. Il risultato sono prodotti unici realizzati in finiture speciali: teak intarsiato, legno Stone Oak e metallo liquido sono solo alcune delle nuove proposte. Gli effetti cromatici, risultato di una precisa ricerca da parte dello studio Bartoli Design, creano un’atmosfera accogliente, in cui ogni singolo elemento è curato nei più piccoli dettagli. Qui sotto una gallery delle principali novità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here