Comfort abitativo e innovazione, le linee guida del prossimo Klimahouse

Nel percorso di cambiamento pensato da Fiera Bolzano e presentato presso il “Klimahousecamp”, molto spazio è riservato al contributo delle startup

Bando alla formalità e  spazio al cambiamento. Così è nata l’idea di Klimahousecamp, nuovo format di comunicazione e divulgazione dedicato all’edilizia efficiente e attenta all’ambiente, con cui Fiera Bolzano - Klimahouse vuole guardare avanti. L’evento ha messo a confronto vari punti di vista (quello del tecnico, del produttore, del certificatore e del residente) sullo stato del settore e le sue prospettive future.

Accanto agli specifici temi tecnici, l’intenzione di Klimahouse dichiarata presso il nuovo “camp” è di approfondire gli aspetti del comfort abitativo, il “sentirsi bene” in casa, perché oggi più che mai il modello quantitativo dell’edilizia è tramontato ed è necessario puntare sulla qualità. In questo contesto anche la tecnologia, il più possibile trasparente all’utente, deve essere sempre funzionale al benessere. Lo stesso logo di Klimahouse è cambiato per evocare con immediatezza il concetto dell’involucro abitativo al cui interno risiede il “cuore” della casa percepito da chi vi abita.

Ma Klimahouse si propone oggi anche come una piattaforma permamente di scouting per le startup, puntando sul forte contributo d’innovazione che esse possono portare e sull’incontro virtuoso con le grandi imprese del settore . «La fiera è luogo ideale per far avvicinare la grandi aziende consolidate con le startup - ha affermato Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano - . Vogliamo investire in questo modello che potrebbe diventare una sorta d’incubatore tematico». Tra le iniziative avviate a questo scopo c’è il Klimahouse Startup award, la cui fase finale andrà in scena durante la prossima edizione di Klimahouse, in programma alla Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio 2017. Si tratta di un premio organizzato da Fiera di Bolzano, IDM Alto Adige Südtirol e Blum rivolto alle startup italiane nell’ambito della sostenibilità e dell’efficienza dell’abitare (dall’energia alle soluzioni Internet of Things): il percorso è iniziato con le autocandidature delle aziende e proseguirà con una selezione di dieci finalisti. Questi ultimi si disputeranno il podio durante il primo Klimahouse Innovation Day, presentando in diretta le proprie soluzioni alla giuria che le valuterà (tra i giurati ci saranno Luca Mercalli, Antonio Cianci, docenti ed esperti del settore). Il montepremi è di 20.000 euro, ma il vincitore ne guadagnerà soprattutto in impulso per accelerare la crescita attraverso il contatto con le maggiori imprese del green. Le candidature sono aperte fino al 16 dicembre.

LASCIA UN COMMENTO