Indomptée, la carta da parati “selvaggia”

Carta da parati di Élitis Indomptée, qui nella versione Sierra.

Élitis presenta Indomptée, una collezione di carte da parati disponibile in cinque versioni e ispirata al mondo animale, per tonalità proposte e realismo tattile

Novità d’autunno. Élitis lancia una nuova linea di carta da parati a completamento della collezione 2017 ispirandosi al mondo animale e alle texture tattili. Non a caso la nuova collezione si chiama Indompté, letteralmente “selvatica”, e richiama le atmosfere di boschi e praterie, proponendo un patchwork realistico effetto pelle con disegno a rilievo.

La serie comprende cinque linee, ciascuna studiata nel dettaglio per dare sensazioni tattili originali. Appaloosa, ad esempio, è composta da un patchwork casuale di pelli naturali con un’alternanza fra toni scuri ed eleganti disponibili in 18 varianti cromatiche. Sierra, invece, è definita dalle tinte a contrasto disposte a scacchi e proposte in nove colori. Movida ha un disegno regolare, con quadrati in pelle studiati per mettere in luce i loro riflessi. Per concludere, Balmoral e Tribeca sono, rispettivamente, ispirate alla cultura tribale e all’idea del tartan inciso sulla pelle.

Il legame con il mondo della pelletteria è stretto ed evidente e lo strumento per sottolinearne la potenzialità è la luce: l’effetto spazzolato viene sottolineato dai riflessi e cambia in funzione del verso del pelo. Le varianti lucide e brillanti, per esempio, ricordano il manto del puledro selvatico e rendono l’ambiente originale e di grande impatto.

I primi appuntamenti proposti da Élitis per toccare con mano la tessiture della serie Indompté sono la fiera Maison&Objet a Parigi e la Paris Design Week.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here