Il fai da te ora è più “sexy”!

Un’indagine online di ManoMano.it sfata i cliché legati agli uomini e alle donne che ricorrono al fai da te per i lavori casalinghi. Una donna su cinque riesce a fare tutto da sola, senza dover chiedere aiuto a nessuno.

In occasione di San Valentino, ManoMano.it, il più grande sito di eCommerce per il bricolage in Europa, ha scelto di sfatare una volta per tutte alcuni cliché legati alla passione del bricolage.

italia_bricolage

Chi l’ha detto che la donna che sa destreggiarsi alla perfezione con trapano e martello non sia sexy? Non gli italiani di sicuro. L’83% del campione intervistato definisce “indipendente” una donna che sa usare gli attrezzi; uno su tre (32%) la ritiene “affascinante” e uno su cinque non esita a giudicarla anche “sexy” (20%). Ma non è finita qui, perché anche l’uomo appassionato di bricolage fa il pieno di consensi: oltre i due terzi delle intervistate (71%) attribuisce l’aggettivo “pratico” all’uomo esperto di fai da te. Inoltre, per quasi la metà (46%) è anche “interessante”, e per uno su sei (18%) è addirittura “sexy”.

Nel terzo millennio, infatti, i generi si mescolano e i lavori di casa si dividono equamente. Così come non è inusuale vedere un uomo passare l’aspirapolvere in casa o cucinare la cena per la famiglia, è diventato altrettanto comune che siano le donne a cimentarsi con trapano, chiodi e martello, cavandosela alla pari (se non addirittura meglio) della controparte maschile. Circa i due terzi delle donne intervistate (61%) dichiara di occuparsi di bricolage o della riparazione di piccoli guasti casalinghi. Inoltre, sebbene circa la metà (55%) si senta più sicura chiedendo il supporto del partner, una su cinque (19%) riesce a fare tutto da sola, senza dover chiedere aiuto a nessuno.

LASCIA UN COMMENTO